Crotone e Perugia si dividono posta e rimpianti (1-1) | Pagelle

Crotone e Perugia si dividono posta e rimpianti (1-1) | Pagelle

Massimo Sbardella

Crotone e Perugia si dividono posta e rimpianti (1-1) | Pagelle

Dom, 03/04/2022 - 18:08

Condividi su:


Grifoni in vantaggio con Olivieri, nella ripresa per i pitagorici pareggia Maric su rigore per fallo ingenuo di Angella

Crotone e Perugia si dividono la posta al termine di una partita non bella, ma con tante occasioni da una parte e dall’altra e altrettanti rimpianti. I grifoni, dopo aver rischiato in avvio (decisivo Chichizola in almeno due interventi) trovano il vantaggio al 36′ con Olivieri, che si allunga e anticipa il diretto marcatore sul pallone messo in area da Matos.

I pitagorici trovano il pari in avvio di ripresa. Al 3′ sul lancio lungo dalle retrovie Angella si fa beffare da Marci e lo mette giù. Proteste dei padroni di casa, che chiedono il rosso, ma l’arbitro Camplone estrae il giallo. Dal dischetto Maric tira centralmente e Chichizola può solo sfiorare con i piedi.

Galvanizzati dal pareggio, i padroni di casa hanno diverse occasioni per portarsi avanti. Alvini allora cambia tutto l’attacco e nel finale è il Perugia a recriminare per le occasioni capitate a Kouan, De Luca e D’Urso.

Il Crotone guadagna un punto su Cosenza e Vicenza, ma non accorcia sull’Alessandria. Il Perugia va a -2 dall’ottavo posto (ora occupato dal Frosinone), ma vede fuggire l’Ascoli (-5) e sente sul collo ora anche il fiato di Ternana e Como, a -3 come il Cittadella, prossimo avversario dei grifoni.

Tabellino e pagelle

Crotone – Perugia 1-1
36′ pt Olivieri (P), 5′ st Marci rig. (C)

Crotone: Festa 6.5, Mogos 6 (43′ st 14 Calapai sv), Schnegg 6 (13′ st Sala 6), Nedelcearu 6.5, Golemic 6, Canestrelli 6, Estevez 6, Marras 6 (40′ st 74 Cangiano 6), Awua 6.6, Maric 6.5, Kone 5.5 (1′ st Kargbo 6). All. Modesto 6. A disp: Saro, Cuomo, Mondonico, Vulic, Nicoletti, Borello, Schirò, Gural.

Perugia: Chichizola 7.5, Sgarbi 6, Angella 5, Dell’Orco 6.5, Falzerano 6, Segre 6 (20′ st Kouan 6), Santoro 6, Lisi 5,5 (26′ st Beghetto 6.5), Carretta 5 (20′ st Burrai 6), Matos 6 (40′ st D’Urso 6), Olivieri 6.5 (20′ st De Luca 6). All. Alvini 6. A disp: Fulignati, Rosi, Gyabuaa, Ghion, Curado, Ferrarini, Zanandrea.

Arbitro Camplone di Pescara (Var Ayrldi, Avar Prenna.

La partita dei grifoni

Chichizola 7.5: tiene sullo 0-0 una partita che si poteva subito mettere mano per i suoi. Anche nella ripresa, dopo il pari dei padroni di casa, mantiene la barra dritta sulla nave biancorossa che rischia di affondare.

Sgarbi 6: non commette errori particolari, però a sinistra il Crotone riesce spesso a sfondare.

Angella 5: si fa beffare da Maric e lo mette giù, provando il rigore del pari e rischiando il rosso. E non è l’unico errore della sua partita.

Dell’Orco 6.5: contiene Marras e mura Maric nell’azione che poteva portare al raddoppio dei padroni di casa.

Falzerano 6: tanta corsa sulla fascia destra, ma pochi spunti importanti.

Segre 6: tampona bene gli avversari, anche se riesce a giocare poco per le punte (20′ st Kouan 6: ha sulla testa la palla della vittoria e la incrocia bene nel movimento, mancando però il bersaglio, pur di poco. Merito tuo esserci: non è un attaccante e si vede).

Santoro 6: gara di sacrificio in cui non demerita, anche se riesce a costruire poco.

Lisi 5,5: poco preciso, sia quando deve servire i compagni, sia quando cerca la via della porta (26′ st Beghetto 6.5: dal suo mancino arriva il cioccolatino che Kouan non riesce a scartare come dovrebbe, ed altre azioni interessanti).

Carretta 5: Alvini gli concede un’occasione facendolo partire dall’inizio e lui non la sfrutta (20′ st Burrai 6: almeno i suoi calci piazzati in area mettono in apprensione gli avversari.

Matos 6: parte sorgnone, poi si accende sull’azione che porta al vantaggio biancorosso. Ma poi si spegne di nuovo, come troppe volte gli accade in questa stagione (40′ st D’Urso 6: ha pochi minuti a disposizione e per poco non la capitalizza con una bella azione personale, terminata però con un tiro troppo centrale).

Olivieri 6.5: non si vede molto, ma la mette dentro, ancora una volta, anticipando gli avversari in area con un gesto da attaccante vero (20′ st De Luca 6: tenuto a riposo dopo le ultime prestazioni non esaltanti e pensando al Cittadella, nel finale ha un’occasione che avrebbe meritato miglior fortuna.).

All. Alvini 6: inizia con un attacco inedito, anche per dosare le energie negli impegni ravvicinati. Il Perugia, però, sembra uscirne snaturato e in peggio.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!