Crollo in piazza Duomo, c'è l'ordinanza | Lavori entro 2 giorni - Tuttoggi

Crollo in piazza Duomo, c’è l’ordinanza | Lavori entro 2 giorni

Redazione

Crollo in piazza Duomo, c’è l’ordinanza | Lavori entro 2 giorni

Emessa dal sindaco l'ordinanza che delimita l'area chiusa di piazza Duomo dopo il crollo del giardino di palazzo Bufalini
Lun, 10/07/2017 - 15:36

Condividi su:


Crollo in piazza Duomo, c’è l’ordinanza | Lavori entro 2  giorni

Entro due giorni, a partire da oggi, dovranno essere completati gli interventi di messa in sicurezza nel giardino di Palazzo Bufalini: questo il contenuto dell’ordinanza firmata oggi dal Sindaco Fabrizio Cardarelli, a seguito del crollo, avvenuto sabato scorso, di un muro di contenimento all’interno di spazi di proprietà privata che si affacciano su piazza Duomo.

Dopo una serie di sopralluoghi, compiuti dai tecnici del Comune insieme ai Vigili del Fuoco, Polizia municipale, Protezione civile e Polizia di Stato, è stata ravvisata la necessità di ordinare l’inagibilità temporanea del terreno di proprietà del sig. Massimo Marcucci, di quello di proprietà dell’Arcidiocesi di Spoleto – Norcia in corrispondenza del crollo nonché della porzione di piazza Duomo adiacente il muro di sostegno, per l’intera lunghezza e per una larghezza di 10 metri dal muro di contenimento.

Nel documento si specifica come sia stata confermata la delimitazione provvisoriamente apposta dai Vigili del Fuoco in piazza del Duomo; ordina di non accedere e non consentire l’accesso al terreno di proprietà del sig. Massimo Marcucci, ad una parte di quello di proprietà dell’Arcidiocesi di Spoleto – Norcia così come viene interdetta anche la porzione di piazza Duomo dichiarata inagibile fino all’esecuzione degli interventi necessari per la sua messa in sicurezza.

L’ordinanza impone inoltre ai proprietari di provvedere, vista l’urgenza di eseguire opere per eliminare il pericolo e salvaguardare l’incolumità delle persone, alla messa in sicurezza della porzione di piazza Duomo adiacente il muro di sostegno, a valle del crollo del muro soprastante, entro DUE giorni dal ricevimento dell’ordinanza e di comunicare alla Direzione Tecnica del Comune l’avvenuta conclusione degli interventi. La messa in sicurezza, chiarisce l’ordinanza, dovrà comprendere anche verifiche di stabilità dei muri e del pendio in frana.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!