Crisi al Consiglio Comunale di Ferentillo, si dimettono 6 consiglieri su 10 - Tuttoggi

Crisi al Consiglio Comunale di Ferentillo, si dimettono 6 consiglieri su 10

Redazione

Crisi al Consiglio Comunale di Ferentillo, si dimettono 6 consiglieri su 10

Dura presa di posizione del consigliere regionale di M5S Thomas De Luca | Nessun dettaglio al momento sulla causa delle dimissioni
Ven, 07/02/2020 - 13:51

Condividi su:


Crisi al Consiglio Comunale di Ferentillo, si dimettono 6 consiglieri su 10

E’ crisi aperta al Consiglio Comunale di Ferentillo. E’ di questa mattina la notizia delle dimissioni di 6 consiglieri, su 10 totali di cui è composto il consiglio del borgo della Valnerina.

Salta dunque la Giunta del sindaco Enrico Antonio Duilio Riffelli, che aveva vinto le elezioni amministrative di un anno fa dopo essere stato il candidato dell’unica lista in ballo. Riffelli, tra l’altro, nei mesi scorsi era stato costretto ad un rimpasto di Giunta per non aver rispettato le quote rosa.

A dimettersi, anche se non sono noti al momento i motivi, sono stati più della metà dei consiglieri comunali eletti. Poichè dunque i dimissionari sono la metà più uno del Consiglio, ci si avvia al provvedimento dello scioglimento della assise comunale. Provvedimento che arriverà a questo punto nelle prossime ore da parte della Prefettura di Terni, che nominerà anche un commissario per traghettare il Comune di Ferentillo alle prossime elezioni amministrative.

“Non conosco i retroscena e gli intrecci politici che hanno portato alla fine prematura della consiglio comunale di Ferentillo, ma lo ritengo uno spettacolo inaccettabile“. Questa la dura reazione del Consigliere Regionale di M5S, il ferentillese Thomas De Luca.

“Una sola lista, un solo sindaco, un solo programma e non sono stati capaci di sedersi intorno ad un tavolo e trovare una sintesi per il bene della comunità. Mentre si è data vita a questo teatro di litigi spiccioli sono stati persi finanziamenti regionali importanti per lo sviluppo turistico e la tutela del territorio.

I cittadini ferentillesi pagano profumatamente tasse e servizi ed hanno diritto ad un’amministrazione seria che pensi a risolvere i problemi, non a crearli. Turismo, agricoltura, eventi, marketing territoriale, infrastrutture, servizi e tradizioni questi devono essere i temi centrali da cui ripartire“.

(modificato alle 14.10)


Condividi su:


Aggiungi un commento