Covid in Umbria, 2 decessi e 11 ricoverati in più: sono 171. Da Coletto nuovo appello a vaccinarsi

Covid in Umbria, 2 decessi e 11 ricoverati in più: sono 171. Da Coletto nuovo appello a vaccinarsi

Redazione

Covid in Umbria, 2 decessi e 11 ricoverati in più: sono 171. Da Coletto nuovo appello a vaccinarsi

Lun, 14/03/2022 - 12:45

Condividi su:


Con appena 3800 tamponi effettuati, sono 795 i nuovi positivi al Covid in Umbria oggi (14 marzo 2022) a fronte di 410 guariti

Salgono a 171 (+11 rispetto a ieri) i ricoverati in ospedale positivi al Covid in Umbria. Invariate invece le persone in terapia intensiva, 5. Mentre ci sono anche 2 morti in più (1762 dall’inizio della pandemia), persone residenti a Perugia e Città di Castello.

Visto il basso numero di tamponi domenicale (appena 609 i tamponi molecolari effettuati, 3.212 i test antigenici), i nuovi positivi sono “solo” 795; 410, invece, i guariti. Gli attualmente positivi alla mattinata del 14 marzo 2022 sono dunque 15.431.

Covid in Umbria, il punto della Regione

Intanto, alla luce del continuo aumento dei contagi per il Covid, interviene la Regione Umbria con un aggiornamento sugli ultimi 7 giorni.

La settimana dal 7 al 13 marzo – si legge in una nota – vede ancora in Umbria l’aumento del tasso di incidenza dei casi di soggetti positivi al Covid con 1.249 casi su 100.000 abitanti.  Tutti i distretti mostrano un marcato incremento rispetto alla settimana precedente: l’RDt sulle diagnosi calcolato per gli ultimi 14 giorni con media mobile a 7 giorni aumenta attestandosi ad un valore di 1.71, anche per questa settimana superiore alla media nazionale (1.35). Illustrando i dati, l’assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, sottolinea che rispetto alla settimana precedente si osserva un ulteriore aumento della percentuale di positivi sul totale dei tamponi, raggiungendo il 22 per cento anche se, va precisato, che è stato registrato anche un incremento del numero di test effettuati di circa il 20 per cento.

L’andamento regionale dell’incidenza settimanale mobile per classi di età conferma tassi superiori alla media regionale per la popolazione tra 3 e 44 anni: in particolare i ragazzi tra i 6 e 18 anni raggiungono incidenze superiori ai 2000 casi per 100.000 abitanti. Tutte le classi di età comunque, mostrano un evidente incremento dei valori.

In una settimana 12 decessi, la situazione negli ospedali

In aumento l’impegno ospedaliero regionale: al 13 marzo sono 171 i ricoveri, di cui 5 in terapia intensiva, i decessi registrati nella settimana sono 12.

  “I dati con numeri in salita – ha detto l’assessore – impongono la massima attenzione, ma occorre spiegare che  una risalita dei casi può essere anche fisiologica, visto l’elevato numero di tamponi giornaliero e la ripresa della vita sociale che è tornata quasi alla normalità. Anche se si registra un leggero aumento dei ricoveri, i posti in terapia intensiva rimangono stabili e questo dato sicuramente è confortante in quanto testimonia quanto affermato dai tecnici, secondo i quali Omicron2 pur essendo altamente contagiosa, non ha effetti più gravi sul fronte della malattia di quelli prodotti da Omicron 1”.

“Vaccinazione unica difesa contro forme gravi di malattia”

“A fronte di tutto ciò – ha aggiunto l’assessore – non dobbiamo dimenticare che il virus continua a circolare soprattutto tra i bambini e tra coloro che non hanno completato il ciclo vaccinale che poi, a loro volta contratta l’infezione, la trasmettono ai propri familiari o ad altre persone con le quali vengono a contatto. In questa fase infatti, stiamo vedendo da una parte la ripresa dei contagi, ma anche che chi è vaccinato ha altissime probabilità di non sviluppare forme gravi di malattia. La vaccinazione quindi, rimane l’unica vera difesa contro il virus e purtroppo, anche in Umbria si sta registrando un fermo sulla somministrazione della terza dose e sulla vaccinazione in generale. Ci tengo anche a ricordare che è stata avviata anche la somministrazione della quarta dose per tutti i soggetti fragili per i quali è indicata.  In questa fase comunque,– ha concluso –  è indispensabile che tutti i cittadini adottino le misure di prevenzione che ormai conosciamo bene. Raccomandiamo l’uso delle mascherine anche all’aperto quando ci si trova in luoghi affollati, di lavare le mani e, nei limiti del possibile, mantenere il distanziamento tra le persone”. 

Covid in Umbria, la situazione nei comuni

Di seguito la situazione dei contagi di Covid nei singoli comuni dell’Umbria nella giornata di oggi, 14 marzo.

  • Acquasparta 50 (-1)
  • Allerona 37 (+3), 1 ricoverato
  • Alviano 25 (+1)
  • Amelia 195 (+4), 3 ricoverati
  • Arrone 30, 1 ricoverato (in intensiva)
  • Assisi 523 (+13), 6 ricoverati (+2)
  • Attigliano 42 (-3), 1 ricoverato
  • Avigliano Umbro 37 (+1)
  • Baschi 38
  • Bastia Umbra 430 (+5), 8 ricoverati (1 in intensiva)
  • Bettona 67 (+6), 2 ricoverati
  • Bevagna 60 (+4), 1 ricoverato
  • Calvi dell’Umbria 23
  • Campello sul Clitunno 37 (+1)
  • Cannara 63 (+1), 1 ricoverato
  • Cascia 44
  • Castel Giorgio 41
  • Castel Ritaldi 50
  • Castel Viscardo 50 (+1), 1 ricoverato
  • Castiglione del Lago 286 (+5), 1 ricoverato (+1)
  • Cerreto di Spoleto 6 (+1)
  • Citerna 64, 2 ricoverati
  • Città della Pieve 163, 1 ricoverato
  • Città di Castello 737 (+20), 7 ricoverati (-1), 1 decesso
  • Collazzone 62 (+3)
  • Corciano 371 (+5), 2 ricoverati (+1)
  • Costacciaro 9 (+3)
  • Deruta 213 (+10), 4 ricoverati (+1)
  • Fabro 41 (1 ricoverato in meno)
  • Ferentillo 16 (-1), 1 ricoverato
  • Ficulle 24
  • Foligno 940 (+44), 6 ricoverati
  • Fossato di Vico 29 (+3), 1 ricoverato
  • Fratta Todina 25 (-1)
  • Giano dell’Umbria 35 (+4)
  • Giove 47 (+1), 1 ricoverato
  • Gualdo Cattaneo 87 (+1), 2 ricoverati
  • Gualdo Tadino 185 (+3), 2 ricoverati
  • Guardea 31 (+1)
  • Gubbio 743 (+10), 6 ricoverati (+1), 1 in intensiva
  • Lisciano Niccone 9
  • Lugnano in Teverina 10, 1 ricoverato
  • Magione 269 (+13), 1 ricoverato
  • Marsciano 270 (+10), 1 ricoverato
  • Massa Martana 62 (-1)
  • Monte Castello di Vibio 31 (+1)
  • Montecastrilli 70 (+3), 1 ricoverato
  • Montecchio 23, 1 ricoverato
  • Montefalco 160 (+1), 1 ricoverato
  • Montefranco 17 (-1)
  • Montegabbione 5 (+1), 1 ricoverato
  • Monteleone di Spoleto 3 (-1)
  • Monteleone d’Orvieto 8
  • Monte Santa Maria Tiberina 12
  • Montone 22 (+2)
  • Narni 378 (+6), 7 ricoverati (+1)
  • Nocera Umbra 79 (+8)
  • Norcia 98, 1 ricoverato
  • Orvieto 331 (+9), 2 ricoverati (+2)
  • Otricoli 45
  • Paciano 40, 1 ricoverato
  • Panicale 107 (+7), 1 ricoverato (+1)
  • Parrano 4
  • Passignano sul Trasimeno 96 (+1), 1 ricoverato
  • Penna in Teverina 19 (1 ricoverato in meno)
  • Perugia 2332 (+60), 29 ricoverati, 1 decesso
  • Piegaro 33 (-2)
  • Pietralunga 15 (-1)
  • Poggiodomo 0
  • Polino 1
  • Porano 33
  • Preci 10
  • San Gemini 63 (+2)
  • San Giustino 188 (+4)
  • Sant’Anatolia di Narco 7
  • San Venanzo 44 (+2)
  • Scheggia e Pascelupo 9 (+3), 1 ricoverato
  • Scheggino 2 (+1)
  • Sellano 14 (+1)
  • Sigillo 36 (-3)
  • Spello 144 (+2), 1 ricoverato
  • Spoleto 924 (+23), 17 ricoverati (+5)
  • Stroncone 122 (-3)
  • Terni 1586 (+26), 18 ricoverati (-1), di cui 2 in intensiva
  • Todi 251 (+7), 1 ricoverato
  • Torgiano 135 (+10)
  • Trevi 159 (+7), 2 ricoverati
  • Tuoro sul Trasimeno 43 (+3)
  • Umbertide 263 (+5), 2 ricoverati
  • Valfabbrica 40, 1 ricoverato
  • Vallo di Nera 11
  • Valtopina 6

(ultimo aggiornamento alle ore 17.10)

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!