Corsa All'Anello Narni, Sebastiano Somma è il Gattamelata - Tuttoggi

Corsa All'Anello Narni, Sebastiano Somma è il Gattamelata

Redazione

Corsa All'Anello Narni, Sebastiano Somma è il Gattamelata

Lun, 28/04/2014 - 14:25

Condividi su:


Un lungo applauso a scena aperta ha segnato il successo di “Erasmo da Narni, capitano di ventura detto Il gattamelata”, lo spettacolo, prodotto in esclusiva dall’Ente corsa all’anello 2014, andato in scena sabato 26 aprile, al teatro Giuseppe Manini di una Narni in festa per la 46esima Corsa all’anello. Sul palco, a narrare la vicenda privata e pubblica del ‘mercenario gentiluomo’, narnese di nascita, c’erano Sebastiano Somma, diretto da Paolo Gazzara, musicisti, armigeri, sbandieratori, arcieri, danzatori, tutti in abiti d’epoca realizzati in esclusiva dalle sartorie dei terzieri della città. “Questo spettacolo è stato realizzato con l’apporto di professionisti e con dei momenti importanti mutuati dal grande patrimonio artistico culturale di Narni – ha detto Gazzara – . Tutti i partecipanti sono stati parte attiva dello spettacolo, uomini e donne di grande bravura, il risultato è molto buono e dà la possibilità di sfatare molti luoghi comuni sui capitani di ventura dell’epoca”. “Quest’anno – ha detto Carlo Capotosti, segretario generale dell’Ente corsa all’anello – ci troviamo nella nuova veste di produttori di spettacolo, grazie a Paolo Gazzara, amico da tanti anni di Narni e della Corsa all’anello, che ha portato qui un personaggio importante del mondo dello spettacolo, a livello nazionale. Tutto questo si inserisce nel capitolo culturale di questo evento, molto curato in questa edizione che ha messo al centro il piacere in tutti i suoi aspetti, con mostre, buona cucina e attività per tutti. Il primo bilancio è certamente positivo”. Diciotto giorni di festeggiamenti in totale e oltre 100 eventi che proseguono, martedì 29 aprile, con un ampio spazio ai bambini. Equitazione e corsa all’anello in “A cavallo di un sogno”, alle 10.30, all’auditorium San Domenico, per gli alunni delle scuole elementari del territorio. Quelli della scuola dell’infanzia “San Bernardo” saranno, invece, protagonisti, alle 16.15, ai Giardino di San Bernardo, dello spettacolo teatrale musicale “Puer ludens Triumphus nebula a moris mali”. E poi la sfida, sempre per i più piccoli, in serata, alla 21, in piazza Pozzo delle comunità, con “La maledizione di Basileus sileus: il gallo serpente” a cura della ludoteca dell’aziende Beata Lucia. Rievocazione e spettacolo anche mercoledì 30 aprile, con le danze storiche del terziere Fraporta de “La pazzia del ballo”, alle 18, in piazza San Francesco, e con lo spettacolo dei gruppo di danzatori Il corteggio e dei Milites Gattamelata di Narni del terziere Mezule “Raptia domina nobilis”, alle 21.30, in piazza dei Priori. Per la festa dei lavoratori, giovedì primo maggio, la città di Narni non abbandona il Medioevo e, a dieci giorni dall’evento clou del cartellone, dedica un’intera giornata alla sua storia. Alle 11, infatti, in piazza dei Priori “Allestimento di un accampamento medievale” e in piazza XIII giugno “Battesimo di terziere” per il Santa Maria. Quindi, alle 16, in largo di via Carioli, “Giornata medievale del terziere Fraporta La follia del piacere” e alle 17.30, in piazza dei Priori, il “Duellar scenico”. In chiusura, alle 21.30, nella chiesa di San Francesco, “Divina, moralia, ludus et mores: i ‘veri’ Carmina burana”, concerto, ad ingresso libero, del Narnia cantores. Arricchiscono il cartellone tre spazi di approfondimento: “Aprile mese della prevenzione alcologica: ripartiamo dalle nostre storie”, martedì 29 aprile, alle 17.30, all’auditorium San Domenico; la presentazione della nuova associazione produttori di ciliegiolo di Narni, mercoledì 30 aprile, alle 19, ancora all’auditorium San Domenico; “Il piacere tollerato e proibito nel Medievo”, infine, giovedì primo maggio, alle 11, al museo Eroli.
L’Ente corsa comunica che, per problemi organizzativi, le prove ufficiali della Corsa all’anello, inizialmente previste per il 30 aprile e il 4 maggio, sono spostate il 5 e il 6 maggio, sempre allo stadio San Girolamo.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!