Corruzione, il Gip di Salerno ha deciso: il giudice folignate resta in carcere

Corruzione, il giudice folignate resta in carcere

Redazione

Corruzione, il giudice folignate resta in carcere

Il Gip conferma le misure anche per tutti gli altri coinvolti nel caso
Sab, 25/01/2020 - 15:09

Condividi su:


Corruzione, il giudice folignate resta in carcere

Non è bastato l’interrogatorio di garanzia. Il giudice di origini folignati Marco Petrini, in carcere con l’accusa di aver alterato procedimenti in cambio di soldi o favori sessuali, non ha convinto il Giudice per le indagini preliminari.

La Gip di Salerno, Giovanna Pacifico, non ha accolto le richieste di scarcerazione o alleggerimento della pena. Richieste che erano arrivate anche per gli altri indagati.

Sesso, soldi e vacanze per favorire sentenze, arrestato a Catanzaro magistrato umbro

Misure confermate

Confermate anche le misure per l’avvocato Francesco Saraca, l’ex consigliere regionale Giuseppe Tursi Prato, Giuseppe Caligiuri, Vincenzo Arcuri e Luigi Falsetta che restano in carcere. Resta ai domiciliari l’avvocato Maria Tassone.

Aggiungi un commento