Coronavirus, un caso a Trevi. Il sindaco “Manteniamo la calma” - Tuttoggi

Coronavirus, un caso a Trevi. Il sindaco “Manteniamo la calma”

Redazione

Coronavirus, un caso a Trevi. Il sindaco “Manteniamo la calma”

Uomo positivo al Coronavirus ricoverato a Perugia, in isolamento fiduciario i suoi familiari. Comune consegna cibo e farmaci a chi è in quarantena volontaria
Mer, 11/03/2020 - 14:26

Condividi su:


Un caso di Coronavirus anche a Trevi. Lo dice direttamente il sindaco Bernardino Sperandio sulla sua pagina Facebook.

Voglio rassicurare la popolazione rispetto alla notizia di un caso di contagio nel nostro territorio, che l’uomo è affidato alle cure del caso presso l’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia e che l’autorità sanitaria ha attivato tutti i percorsi previsti per la tutela dei familiari e delle persone con cui potrebbe essere venuto a contatto”.

“Stamattina – spiega – ho firmato l’ordinanza con la quale è stato attivato il centro operativo comunale, anche se da giorni operiamo in stretta collaborazione con il Gruppo di Protezione civile come se fosse già attivo. I familiari dell’uomo sono stati messi in isolamento fiduciario, i medici del Dipartimento di Prevenzione della Usl 2 dell’Umbria stanno lavorando per ricostruire la catena epidemiologia individuando tutti i luoghi frequentati e chiamando tutti soggetti con i quali il contagiato potrebbe essere venuto a contatto”.

Consegna di farmaci e cibo a chi è in quarantena

“I servizi sociali del Comune – annuncia Sperandio – si sono messi a disposizione per la consegna di farmaci e generi alimentari anche di tutti coloro che sono in quarantena volontaria a scopo precauzionale.

Questo caso ci conferma che bisogna rispettare tassativamente le regole imposte al fine di limitare la diffusione del contagio, siamo in una fase delicata e occorre da parte di tutti un forte senso di responsabilità”.

“Nessun allarmismo ingiustificato

Voglio esprimere la mia vicinanza e solidarietà – conclude il sindaco – al cittadino contagiato, augurandogli una pronta guarigione e auspico la collaborazione di tutta la cittadinanza nell’attuare tutte le misure consigliate dagli esperti. Invito tutti a mantenere la calma non alimentando allarmismi ingiustificati e soprattutto non divulgando false notizie sui social. Dobbiamo confidare nel lavoro delle istituzioni e degli organi preposti, ognuno facendo la propria parte”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!