Coronavirus, nuova ordinanza: prima media da lunedì in classe, restano gli altri divieti

Coronavirus, nuova ordinanza: prima media da lunedì in classe, restano gli altri divieti

Redazione

Coronavirus, nuova ordinanza: prima media da lunedì in classe, restano gli altri divieti

Ven, 27/11/2020 - 18:43

Condividi su:


Coronavirus, nuova ordinanza: prima media da lunedì in classe, restano gli altri divieti

Da lunedì 30 novembre gli studenti del primo anno delle scuole medie tornano in classe. E’ questa la novità dell’ordinanza anti Covid firmata dalla presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei. Restano sino al 6 dicembre gli altri divieti, relativamente alle altre classi delle scuole medie, alle chiusure domenicali dei negozi, alle attività sportive.

Influenza, in arrivo 40 mila dosi
di vaccino spray per bimbi e ragazzi umbri

Le chiusure domenicali

Sino al 6 dicembre rimane dunque confermata la chiusura domenicale di tutti gli esercizi commerciali di vicinato, medie e grandi strutture di vendita al dettaglio, alimentare e non alimentare, ad esclusione delle farmacie, parafarmacie, edicole, tabaccherie e rivendite di generi di monopolio.

Attività ricreative

È fatto inoltre divieto dell’esercizio domenicale di ogni attività commerciale esercitata su aree pubbliche. Sono sospese tutte le attività realizzate in presenza in spazi aperti o in luoghi chiusi da associazioni e circoli ricreativi e culturali, centri di aggregazione sociale, università del tempo libero e della terza età.

Sport

Sono vietati per il medesimo periodo i giochi da tavolo, delle carte, biliardo, bocce effettuati nei centri e circoli sportivi pubblici e privati. Sospese anche tutte le attività di gare e competizioni riconosciute di interesse regionale, provinciale o locale dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, in relazione agli sport di squadra e di contatto e svolti dalle associazioni e società dilettantistiche.

È sospeso per il medesimo periodo, limitatamente agli atleti di età inferiore ai 18 anni che militano nelle società e nelle associazioni dilettantistiche e amatoriali degli sport di squadra e di contatto, lo svolgimento degli allenamenti e preparazione atletica anche in forma individuale. È altresì precluso per tutti l’uso delle parti comuni nonché degli spogliatoi.

Le Regioni che passano in zona arancione

Intanto il Ministro della Salute, Roberto Speranza, ha annunciato che firmerà una nuova ordinanza con cui si dispone l’area arancione per le Regioni Calabria, Lombardia e Piemonte e l’area gialla per le Regioni Liguria e Sicilia. L’ordinanza sarà in vigore dal 29 novembre.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!