Corciano, dopo gli assessori si cambiano le deleghe - Tuttoggi

Corciano, dopo gli assessori si cambiano le deleghe

Redazione

Corciano, dopo gli assessori si cambiano le deleghe

Betti aggiusta la sua Giunta toccata anche dal caso Sanitopoli
Sab, 04/05/2019 - 21:10

Condividi su:


Corciano, dopo gli assessori si cambiano le deleghe
Dopo il saluto di Marta Custodi e soprattutto la spugna gettata da Elisabetta Ceccarelli coinvolta nel caso Sanitopoli, dopo le polemiche legate all’ingresso di Alessia Ottaviani (finita nel mirino delle opposizioni perché “parente” del consigliere regionale dem Giacomo Leonelli, con tanto di querele presentate da quest’ultimo) il sindaco di Corciano Cristian Betti ha messo mano alle deleghe della sua amministrazione.

Così annuncia i cambi lo stesso Betti: “Procediamo con ordine: al vicesindaco Lorenzo Pierotti, assessore al Bilancio e Personale, ho affidato la delega ai Lavori pubblici, per mettere a regime un centro direttivo di immediata gestione finanziaria ed azione nel territorio”.

Anche l’assessore Francesco Mangano ha visto rimodulato il suo ambito di competenza “a lui ho chiesto – prosegue il sindaco – di lavorare sul complessivo progetto  di sviluppo locale, affidandogli oltre all’Urbanistica, Edilzia, Sviluppo Economico, anche l’Ambiente, la Sicurezza e le Politiche Comunitarie, soprattutto per il reperimento delle risorse finanziarie previste dai bandi nazionali, regionali e comunitari”.

Per sottolineare l’importanza del tessuto associativo corcianese e la necessità della sua ulteriore valorizzazione, ribadisce Betti “ho affidato all’assessore Andrea Braconi l’associazionismo, lo sport e lo sviluppo tecnologico, chiedendogli di portare a compimento l’ambizioso progetto dei centri sportivi comunali di eccellenza, nonché il completamento della digitalizzazione informatica”.

Poi le novità, legate anche alle figure dei due nuovi assessori. “Ho voluto istituire un assessorato alla Cultura e Turismo senza altre deleghe per sottolineare l’importanza di questo settore ed anche per dare seguito alle istanze degli operatori locali. Per questo incarico ho voluto una persona altamente qualificata come Alessia Ottaviani che, proprio per il suo essere docente di Storia dell’Arte e Guida turistica, saprà interpretare al meglio tutte le sfaccettature legate al ruolo che l’attende. Ora, inoltre – prosegue Betti, completando la composizione della Giunta – le Politiche Sociali e la Pubblica Istruzione vanno a comporre un unico assessorato. Per questo compito ho voluto Sara Motti, nostra consigliere comunale, giovane studente di Scienze Politiche, una ragazza che ha già dimostrato in questi mesi di possedere le qualità di impegno, dedizione, umiltà, tenacia e capacità di ascolto che già unanimemente le vengono riconosciute, insieme ad una giusta dose di entusiasmo, passionalità e inventiva indispensabili per vivere al meglio l’avventura amministrativa. Continuare a collaborare con figure così – conclude il sindaco – sarà prestigioso per il sottoscritto e sicuramente fruttuoso per il nostro territorio”.

Aggiungi un commento