Controcorrente Spoleto vuole partecipare alle prossime elezioni amministrative - Tuttoggi

Controcorrente Spoleto vuole partecipare alle prossime elezioni amministrative

Redazione

Controcorrente Spoleto vuole partecipare alle prossime elezioni amministrative

Mer, 09/10/2013 - 09:18

Condividi su:


Controcorrente Spoleto  vuole partecipare alle prossime elezioni amministrative

A Perugia, Spoleto e Terni le prossime iniziative del Centro politico e culturale “Controcorrente” in raccordo con il tavolo nazionale in corso per la riconfigurazione della Destra italiana. Queste le prime deliberazioni dell’assemblea del Centro, presieduto dall’avv. Domenico Benedetti Valentini, ex parlamentare di AN e PdL, tenutasi nella sala riunioni di Via Nursina. I convenuti hanno inoltre programmato riunioni di lavoro a Foligno, Todi, Gubbio ed altre città che a primavera rinnoveranno le loro amministrazioni comunali. “La prevista implosione negli schieramenti attuali, incentrati sul PD delle correnti di potere sempre più lontane dagli interessi popolari e sulla velleitaria riedizione di Forza Italia, è inarrestabile” afferma il comunicato conclusivo “e la necessità che ai milioni di cittadini disorientati e ormai astensionisti giunga una rinnovata e credibile parola di destra sono chiare a tutti, amici ed avversari”. Benedetti Valentini ha efficacemente precisato che non si tratta di sommare le piccole percentuali attribuite dai sondaggi alle formazioni attuali della “destra dispersa”, ma di varare una proposta nuova caratterizzata da punti programmatici fortemente identitari e focalizzati sulla qualità della vita quotidiana. Ha anche fatto esempi concreti: la formazione dei giovani ai mestieri e alle professioni, la riabitazione dei centri urbani e frazionali con agevolazione all’edilizia di recupero, la diffusione dei servizi pubblici essenziali sul territorio, precedenza assoluta alle nuove famiglie e alle giovani madri, sistema fiscale selettivo sui consumi necessari e su quelli superflui, tutela dell’ambiente e centralità dell’agroalimentare, sicurezza pubblica stringente contro ogni irresponsabile “buonismo”. Dopo l’ampio dibattito seguito, Maria Grazia Giammari ha svolto un intervento sul quadro politico locale: l’assemblea ha approvato un primo documento, prendendo in seria considerazione la possibilità di partecipare alle elezioni dei Comuni umbri superiori a 15.000 abitanti, votanti col doppio turno, tra i quali Spoleto, Foligno, Perugia e Terni, con proprio simbolo e lista, riservandosi di sottoporre alle associazioni e aggregazioni civiche le proposte di candidature a Sindaco che dovessero risultare convincenti.


Condividi su:


Aggiungi un commento