CONSIGLIO COMUNALE, AL CENTRO I FONDI PERSI PER LE CASE POPOLARI - Tuttoggi

CONSIGLIO COMUNALE, AL CENTRO I FONDI PERSI PER LE CASE POPOLARI

Redazione

CONSIGLIO COMUNALE, AL CENTRO I FONDI PERSI PER LE CASE POPOLARI

Mer, 21/11/2007 - 18:15

Condividi su:


La prossima seduta del Consiglio Comunale di Norcia è stata convocata per venerdì 23 novembre alle ore 17. Dopo le comunicazioni del sindaco Nicola Alemanno, l'assise sarà chiamata a discutere in merito a dieci punti all'ordine del giorno.

Il primo, la cui relazione sarà affidata all'assessore all'urbanistica Cristina Sensi, sarà quello sull'approvazione del nuovo regolamento edilizio comunale in variante a quello vigente, approvato nel 1974 e nel 1976. Sempre l'assessore Sensi illustrerà i punti relativi all'approvazione del piano attuativo per la ristrutturazione di alcuni fabbricati nel territorio e delle varianti parziali al programma di fabbricazione per interventi di sistemazione di alcune curve sulla strada provinciale 476 che collega Norcia a Preci e per la riclassificazione da zona “S” a “S*” dell'area ex scuola elementare di Nottoria.

A seguire, il consigliere Letizia Leoncilli con delega alle politiche giovanili illustrerà il regolamento comunale per l'autorizzazione all'apertura e al funzionamento dei servizi socio-educativi della prima infanzia mentre l'assessore al lavori pubblici Giancarlo Troiani presenterà lo schema di convenzione proposto dall'Azienda Pubblica di Servizi alla persona “Fusconi, Lombrici, Renzi” per l'assistenza di carattere tecnico riguardante gli adempimenti spettanti al responsabile unico del procedimento per i lavori pubblici. Seguiranno ancora le ratifiche di alcune deliberazioni adottate in via d'urgenza dalla Giunta Comunale, che saranno illustrate dall'assessore al bilancio Romano Arpinelli.

Ultimo punto oggetto di discussione sarà la mozione presentata dai consiglieri comunali di opposizione avente per oggetto: “Edilizia Economica e Popolare, finanziamenti non attivati dalla Giunta: proposta di azioni presso gli organi competenti per il possibile recupero dei finanziamenti persi”. Ovviamente al centro del dibattito ci sarà la vicenda che ha portato alla sospensione, da parte del sindaco Alemanno, delle deleghe al suo (ex) vice Alberto Canali.


Condividi su:


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!