Concertone a Perugia, auguri Radio Subasio | Ecco il programma - Tuttoggi

Concertone a Perugia, auguri Radio Subasio | Ecco il programma

Alessia Chiriatti

Concertone a Perugia, auguri Radio Subasio | Ecco il programma

Elevate le misure di sicurezza | Minimetro aperto fino a tarda notte, pronte anche navette
Sab, 14/05/2016 - 13:48

Condividi su:


Concertone a Perugia, auguri Radio Subasio | Ecco il programma

Aggiornamento ore 23 – Perugia è in festa, letteralmente invasa da giovani e appassionati della musica di tutte le età, che hanno deciso di unirsi alla grande concerto per il 40esimo compleanno di Radio Subasio. Un fiume in piena, che ha riempito non solo Piazza IV Novembre, sede del main stage, ma anche le strade di accesso limitrofe, dove gli organizzatori del grande evento hanno posizionato i maxi-schermo per la migliore fruizione del grande concerto in programma per la serata a partire dalle 20. Neppure la pioggia, che ha bagnato, seppur per poco, le migliaia di persone presenti, ha scoraggiato i fan. La folla, in attesa dalla tarda mattinata tanto da creare piccoli capannelli sotto al palco, si è inoltre unita al minuto di silenzio, accogliendo la richiesta dell’archidiocesi di Perugia, per “i tanti cristiani perseguitati e martiri della fede“.

Ad aprire il concertone per il compleanno di Radio Subasio, insieme ai presentatori Claudia Gerini ed Enrico Papi, è stato Max Pezzali. Poi in scaletta Benji e Fede, Alessio Bernabei e la salentina Alessandra Amoroso. E ancora: Roberto Vecchioni, gli Zero Assoluto, Michele Zarrillo, Alex Britti, Lorenzo Fragola, arrivato sul palco intorno alla mezzanotte.

Concertone Radio Subasio, piano sicurezza ok | Solo alcuni malori per stanchezza e stress

La macchina della sicurezza ha funzionato, con gli accessi alle piazze principali e a Corso Vannucci chiusi al traffico dagli uomini della Questura. Al momento non si registrano incidenti o problemi, a parte alcuni ingorghi di auto verso gli accessi alle vie principali. I varchi risultano aperti solo per i residenti. In tantissimi hanno poi deciso di usare il minimetrò per recarsi in centro, lasciando la propria auto posteggiata al grande parcheggio di Pian di Massiano. L’evento è stato ben accolto anche dai commercianti del centro: particolarmente pieni i ristoranti.

Ore 13.48 – Perugia è pronta per festeggiare i 40 anni di Radio Subasio. Il grande palco campeggia nella centralissima Piazza IV Novembre, e, previsioni meteorologiche permettendo, lo spettacolo comincerà ufficialmente alle 20. facendo battere i cuori dei tanti appassionati. L’evento si  chiama “un compleanno spettacolare”, è ad ingresso gratuito, patrocinato dal Comune di Perugia ed è organizzato dall’emittente umbra. Già da questa mattina, i primi appassionati, perlopiù giovanissimi, si sono radunati di fronte al palco, in attesa dei loro beniamini.

Tutto il programma – Il “compleanno spettacolare” di Radio Subasio vedrà sul palco un numero importante di artisti, per concerti gratuiti la cui staffetta musicale verrà condotta da Claudia Gerini ed Enrico Papi. Tra gli artisti che si susseguiranno ci sono: Alessandra Amoroso, Francesco Renga, Benji e Fede, Roberto Vecchioni, Alessio Bernabei, Alex Britti, Francesco Gabbani, Fiorella Mannoia, Max Pezzali, Ron, Enrico Ruggeri, Stadio, Tiromancino, Michele Zarrillo, Zero Assoluto, Lorenzo Fragola, i ragazzi de Il Volo. E c’è poi grande attesa, perché, in base a voci di corridoio sempre più confermate, sul palco di Piazza IV Novembre dovrebbe comparire un’altra star della musica italiana e internazionale: Laura Pausini. Il vero e proprio concerto è previsto cominci alle 20, nonostante le prove degli artisti siano già iniziate, facendo raccogliere accanto al grande palco capannelli di gente. Tutti gli artisti che si esibiranno avranno a disposizione lo stesso spazio e lo stesso lasso di tempo.

Un minuto di raccoglimento-silenzio in ricordo dei tanti cristiani perseguitati e martiri per la fede nel mondo prima dell’inizio del concerto di questa sera, che si terrà proprio davanti alla cattedrale di San Lorenzo. Ad annunciarlo una nota della archidiocesi. Il cardinale Gualtiero Bassetti, appresa la notizia dell’accoglimento della proposta del minuto di silenzio, ha espresso il suo compiacimento per la sensibilità dimostrata da Radio Subasio, ricordando l’importanza dei media, della musica e dello spettacolo nel comunicare messaggi di speranza e di pace.

Misure di sicurezza – Per un evento di tale portata e gratuito, che tanto ha fatto parlare di sé nei giorni scorsi su testate, social network e in città, si aspettano diverse centinaia di persone, se non di più, seppur non sia realistico effettuare un calcolo al momento, anche a causa dell’incognita maltempo. Di certo, gli uomini della Questura hanno lavorato ieri pomeriggio (venerdì 13 maggio) alla stesura di un piano di sicurezza, necessario per affrontare ogni tipo di evenienza. Sono stati dunque allestiti presidi in centro storico, e non solo in Piazza IV Novembre, ma anche nelle vicinanze dei maxi-schermo, montati in Piazza Matteotti, Piazza Italia e Piazza della Repubblica. Agenti e operatori della sicurezza hanno provveduto già da questa mattina a scansionare con il metal detector gli obiettivi sensibili. E’ inoltre possibile che, con l’arrivo di molti più spettatori del previsto, la polizia municipale chiuda le principali vie di accesso al centro storico. Oltre agli agenti della polizia,  al lavoro, come d’obbligo per eventi pubblici di questa portata, vigili del fuoco, sanitari e protezione civile. 

Per l’occasione il minimetrò resterà aperto fino alle 3.30, mentre, prevedendo un uso intensivo anche delle scale mobili dal parcheggio Pellini e da Piazza Partigiani, queste ultime funzioneranno in maniera alternata in un senso o nell’altro. Numerose anche le navette attive da Pian di Massiano e da Ponte Felcino verso Piazza Partigiani.

Alcune polemiche – Insomma è tutto pronto per il concertone di auguri a Radio Subasio. Pronte anche, come tutte le volte compaia un palco in Piazza IV Novembre, accanto alla Fontana Maggiore e di fronte al Duomo, alcune polemiche da parte dei cittadini. A fare da cassa di risonanza a queste ultime, anche un articolo uscito sulla testata nazionale Corriere.it. Al centro del dibattito, piuttosto acceso, il “rischio architettonico” al quale le bellezze storiche e artistiche della piazza centrale di Perugia dovrebbero essere sottoposte, causa decibel e numero di persone atteso. La testata parla di un “gigantesco palco nel ristretto spazio tra il Palazzo dei Priori e la cattedrale, letteralmente a ridosso di una delle più straordinarie testimonianze della storia perugina e dell’intera civiltà comunale italiana“. In ballo Sovrintendenza e patrocinio del Comune, mentre da più parti la risposta alle critiche è: “meglio un palco con tanta gente che il centro storico di Perugia vuoto e pieno di tossicodipendenti“, come aveva detto anche il consigliere regionale Marco Squarta (FdI).

©Riproduzione riservata

Alcune foto sono tratte dal profilo Facebook di Radio Subasio. 

Qui tutte le immagini della serata: https://www.facebook.com/RADIO-SUBASIO-108787535835386/photos_stream


Condividi su:


Aggiungi un commento