Comunanza Agraria, presidente Nadia Monacelli si dimette per "rischi personali" - Tuttoggi

Comunanza Agraria, presidente Nadia Monacelli si dimette per “rischi personali”

Davide Baccarini

Comunanza Agraria, presidente Nadia Monacelli si dimette per “rischi personali”

Ven, 27/08/2021 - 12:53

Condividi su:


La numero uno dell'ente montano "Troppe insidie mi minacciano, situazione insostenibile", le subentrerà temporaneamente Mauro Guerrieri

Il presidente della Comunanza Agraria Appennino Gualdese Nadia Monacelli si è dimessa dall’incarico “per gravi problemi e rischi personali”, sostituita temporaneamente da Mauro Guerrieri.

Mi prendo una pausa, troppe insidie mi minacciano – ha aggiunto la Monacelli – ne va della mia incolumità, di quella dei miei familiari e dei miei compagni di strada”.

Negli ultimi anni e mesi Nadia Monacelli – fa sapere la Comunanza Agraria – “avrebbe registrato una serie di eventi, tra loro in parte collegati e in parte da approfondire, a seguito dei quali deve mettere in sicurezza i suoi beni più cari”. “La situazione è ormai insostenibile, – ha specificato l’ormai ex presidente – devo raccogliere tutte le forze e le informazioni per fermare questa deriva pericolosa e per questo ringrazio i colleghi della Comunanza che mi consentono, ai sensi dello Statuto, di potermi prendere il tempo necessario per superare questa fase”.

Purtroppo ogni giorno si susseguono eventi e situazioni che confermano il pericolo che sto correndo insieme a tante persone care e anche le dichiarazioni recenti e gli eventi convocati a breve da forze politiche locali dimostrano quanto grave sia la situazione. Questo mio impedimento temporaneo, non più rinviabile, è stato valutato e deciso da varie settimane e l’affrettata comunicazione di queste forze dimostra che sono in qualche modo anche tracciata” – ha concluso Nadia Monacelli.

Dopo la sentenza del Consiglio di Stato – che a giugno aveva respinto i ricorsi della Comunanza Agraria, confermando la legittimità della proroga di concessione emungimenti richiesta da Rocchetta, Comune e Regione – l’ultima recente polemica – tra la prima e l’amministrazione comunale – risale ad appena 3 giorni fa, quando l’Ente montano e tre comitati hanno annunciato una manifestazione pubblica per lunedì 30 agosto, alle ore 10, proprio davanti al Municipio gualdese.

La Comunanza – insieme ai Comitati Difesa del Rio Fergia, Pro Acqua Gualdo e Comitato a difesa delle sorgenti della Fascia Appenninica – protesterà infatti per “l’ennesimo sopruso che sta perpetrando l’amministrazione comunale contro i propri cittadini residenti”, viste le mancate risposte sulla demolizione dei cabinotti e sul ritombamento dei pozzi utilizzati da Rocchetta, entrambi oggetto di istanze presentate dalla stessa Comunanza all’indomani della sentenza del Consiglio di Stato.

Nessuna risposta sulle modalità con cui avviene l’approvvigionamento idropotabile di Gualdo, su quale sia il numero di pozzi in attività e non destinati all’emungimento a scopo commerciale, la loro profondità, e se e come questi interferiscono con sorgenti e punti di prelievo dell’acquedotto – hanno sottolineato ente montano e comitati – Il Comune continua ad ignorare obblighi di legge e richieste dei propri cittadini, sul cambiamento climatico e sullo stato delle falde acquifere. Non ultimo sembra stia lavorando ad un nuovo progetto “Oasi Rocchetta” in totale segreto, che ovviamente non può essere realizzato senza il consenso dei proprietari delle terre, che continuano a chiedere il ripristino della fonte storica, dell’area ristorante e della valle”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!