Cocaina tra Montefalco, Trevi e Foligno, 2 arresti

Cocaina tra Montefalco, Trevi e Foligno, 2 arresti: sequestrati 1,2 kg di droga

Redazione

Cocaina tra Montefalco, Trevi e Foligno, 2 arresti: sequestrati 1,2 kg di droga

Mar, 21/06/2022 - 10:18

Condividi su:


Stroncato un grosso giro di spaccio di cocaina nel Folignate, con Montefalco come base operativa. Sequestrati anche 14mila euro

Stroncato un grosso giro di spaccio di cocaina nel Folignate, con Montefalco come base operativa. Sono due le persone arrestate per traffico di stupefacenti dai carabinieri della Compagnia di Foligno, con il contestuale sequestro di ben 1,2 kg di cocaina sequestrata, oltre a 14mila euro in contanti.

Le manette ai polsi dei due – si tratta di due uomini di nazionalità albanese – sono scattate da parte dei carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile in esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Spoleto su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Gli arresti arrivano al termine di una complessa attività d’indagine, avviata ad ottobre scorso, che ha consentito ai militari di accertare numerosi episodi di cessione di stupefacenti, cocaina in particolare, avvenuti nell’ambito dei comuni di Montefalco, Trevi e Foligno. I servizi di osservazione e pedinamento sul territorio eseguiti dai Carabinieri hanno portato all’individuazione di un complesso rurale, situato nel comune di Montefalco, ritenuto la base logistica dove i due avrebbero occultato, nelle pertinenze dello stabile, lo stupefacente da cedere poi all’ingrosso ad altri connazionali.

L’ipotesi investigativa ha trovato riscontro con un primo sequestro di oltre 400 grammi di cocaina. Nel corso dell’esecuzione dei provvedimenti cautelari, condotti anche con il supporto di una unità cinofila del Nucleo Carabinieri di Roma, invece, sono stati rinvenuti e sequestrati ulteriori 12 panetti di droga, anch’essi dal peso di 100 grammi ciascuno, per 1,2 kg di cocaina complessivi, oltre a materiale per il confezionamento. I militari dell’Arma hanno anche sequestrato 14.000 euro in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività condotta dagli arrestati.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!