Cinghiale di 30 kg rimane incastrato in barriera new jersey sulla E45

Cinghiale di 30 kg rimane incastrato in barriera new jersey sulla E45

L’animale è stato liberato dai carabinieri forestali all’altezza di Pieve Santo Stefano (Ar)

share

Curioso “incidente di percorso” per un cinghiale di ben 30 kg, all’alba di questa mattina (mercoledì 28 giugno). Il povero animale, nell’attraversare la E45, all’altezza dell’autogrill di Pieve Santo Stefano (Ar), è infatti rimasto incastrato nella barriera new jersey.

La segnalazione è arrivata ai carabinieri forestali che, arrivati sul posto, hanno visto il cinghiale “appeso” per una zampa ma ancora vivo e alquanto agitato. Non potendo soccorrere il malcapitato ungulato per il traffico intenso sulla superstrada, i militari hanno chiamato la Polizia Stradale di Bagno di Romagna, giunta in loco alle 7.30 circa insieme a personale dell’Anas.

Per permettere la liberazione del cinghiale, la strada è stata chiusa in prossimità dell’uscita di Pieve Santo Stefano Nord. Nel frattempo è arrivato anche un operatore della “Cooperativa Ecoenergie” di Subbiano, incaricata dalla Regione di assistere la fauna selvatica in difficoltà. E’ stato proprio quest’ultimo a liberare la zampa incastrata dell’animale.

Il cinghiale, che non ha riportato ferite ed è stato trovato in buone condizioni, è stato prima messo in una cassa e poi liberato nel bosco oltre le recinzioni metalliche presenti.

share

Commenti

Stampa