Chiara Galli, pilota di rally | Prima donna in Umbria - Tuttoggi

Chiara Galli, pilota di rally | Prima donna in Umbria

Simone Pompili

Chiara Galli, pilota di rally | Prima donna in Umbria

Sab, 19/06/2021 - 08:02

Condividi su:


Dagli inizi con papà Paolo come navigatrice fino al debutto ufficiale sulla pista

E’ di Foligno la prima donna umbra a diventare pilota ufficiale di rally e si chiama Chiara Galli.

Classe 1990 difende i colori del Team Foligno Racing a bordo di una Suzuki Swift Racing Start preparata e messa a disposizione dalla Diamantini Motorsport di Gubbio.

Dagli esordi come navigatrice al fianco di papà Paolo Galli nel Rally Ronde di Pomarance del 2011 fino all’esordio come pilota, l’8 maggio scorso, dieci anni dopo, questa volta al Rally della Valdinievole.

Quando è iniziata la tua passione per i motori?

“Da piccolissima! Mio padre è sempre stato un grande appassionato di motori; dai go kart alle moto passando ovviamente per i rally in cui ha careggiato sia come esperto pilota che navigatore.

Già nel ’97, a soli 7 anni, andavo con lui ogni volta si presentava l’occasione per una gara e un bel giorno, crescendo, gli dissi: ‘appena prenderò la patente anche io correrò come te!’

E così fu, prima come navigatrice al suo fianco e poi, dopo dieci anni, finalmente come pilota ufficiale.”

Da navigatrice a diventare pilota ufficiale di rally, la prima donna in Umbria: che effetto ti fa?

“Per me è la cosa più normale al mondo ed è, come accennato prima, un traguardo molto importante nella mia vita.

Effettivamente può sembrare strano per una realtà chiusa come quella umbra per quanto riguarda il mondo dei motori in generale, ma se ci spostiamo in Toscana o nel nord Italia la passione per i rally è molto diffusa tra le donne e non è raro trovarle in gara come è capitato al mio esordio al Rally della Valdinievole.

Come si diventa pilota di rally?

“Ah, non c’è un corso o una scuola che può portarti a diventare un pilota; purtroppo o per fortuna si diventa piloti per passione, senza mai fare i conti con la paura.

Salire in macchina per una gara è sempre un rischio e la gestione dei propri timori segna il solco tra chi riesce a sedersi al posto di guida e di chi, invece, rimane uno spettatore ai bordi del tracciato.”

Raccontaci le emozioni del tuo esordio al rally della Valdinievole

“L’esordio è stato molto adrenalinico. Già una settimana prima avvertivo l’emozione della gara perché comunque era la mia prima volta.

Il giorno della corsa, però, sul palco di partenza ho iniziato a realizzare di quanto fossi orgogliosa e fortunata nel vivere ciò che mi stava accadendo e del sogno che avevo finalmente tirato fuori dal cassetto e realizzato; quindi ho spinto sull’acceleratore e mi sono goduta il momento…”

Quali sono gli obiettivi futuri per la tua nuova vita da rallista ufficiale?

Per il futuro gli obiettivi principali sono quelli di continuare a divertirmi e di migliorare i miei tempi; non solo, spero che nuovi sponsor si uniscano al progetto della Foligno Racing per provare a gareggiare su asfalto e su terra e, perché no, magari anche un giretto in Coppa Italia.”

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!