Cerimonia di intitolazione ad Attigliano alla memoria del Finanziere AT-PI, Luigino Cosimi - Tuttoggi

Cerimonia di intitolazione ad Attigliano alla memoria del Finanziere AT-PI, Luigino Cosimi

Redazione

Cerimonia di intitolazione ad Attigliano alla memoria del Finanziere AT-PI, Luigino Cosimi

Intitolato un Largo ed una Stele al militare scomparso tragicamente per le ferite riportate a Palermo nel 1986, mentre inseguiva un auto sospetta
Mer, 02/10/2019 - 15:26

Condividi su:


Cerimonia di intitolazione ad Attigliano alla memoria  del Finanziere AT-PI, Luigino Cosimi

Lo scorso 1° ottobre si è tenuta, ad Attigliano (TR), la cerimonia di intitolazione del Largo e della Stele in memoria del Finanziere AT-PI Luigino Cosimi “Vittima del Dovere e della Criminalità”, organizzata dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Terni, dall’Amministrazione comunale e dall’Associazione Nazionale Onlus “Le Vittime del Dovere d’Italia”.

All’evento, presenziato dal Comandante Interregionale per l’Italia Centrale, Generale di Corpo d’Armata Sebastiano Galdino, e dal Comandante Regionale Umbria, Generale di  Brigata Benedetto Lipari, sono intervenute le principali Autorità civili, militari e religiose della Provincia di Terni, una rappresentanza di Baschi Verdi A.T.-P.I. e di Fiamme Gialle ternane in servizio ed in congedo, nonché i familiari del militare originario di Attigliano (TR).

Intensa e significativa è stata la partecipazione della cittadinanza e di alcune scolaresche di Attigliano. La cerimonia è stata preceduta dalla celebrazione eucaristica in ricordo dei defunti e dei caduti della Guardia di Finanza, ove un commosso ricordo è stato rivolto, alla presenza dei suoi familiari, al Colonnello Massimiliano Giua, già Comandante Provinciale di Terni, ad un anno dalla sua prematura scomparsa.

Si è proceduto, quindi, alla svelatura della Segnaletica di intitolazione del Largo “Luigino Cosimi”, della Targa e della Stele commemorative del Finanziere originario di Attigliano,deceduto a Palermo il 15 gennaio 1986, a seguito delle gravi ferite riportate in un incidente stradale, avvenuto il 9 gennaio 1986, nel corso di un inseguimento di un’autovettura sospetta.

La suggestiva cerimonia si è conclusa con la deposizione della Corona e con la solenne benedizione da parte di S.E. Mons. Giuseppe Piemontese, Vescovo della Diocesi di Terni Narni-Amelia e del Cappellano militare Don Aldo Nigro.

La stele commemorativa consentirà di mantenere sempre vivo il ricordo delle Vittime del Dovere e della Criminalità, i valori di legalità, di giustizia, di onestà in cui credevano e per i quali hanno dato la loro vita. Principi che devono essere ora più che mai evidenti alle giovani generazioni.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!