Celebrati i 60 anni della storica Associazione Famiglia Perugina - Tuttoggi

Celebrati i 60 anni della storica Associazione Famiglia Perugina

Carlo Vantaggioli

Celebrati i 60 anni della storica Associazione Famiglia Perugina

Nell'occasione consegnati i "Grifoni d'Onore"
Lun, 18/12/2017 - 18:12

Condividi su:


 Il 20 dicembre 1957 veniva co­stituita ufficialmente la Fami­glia Perugina; in quell’anno  un gruppo di perugini decise di fondare un’associazione con lo scopo di  mantenere, fra i cittadini,  il senso storico e le tradizioni della città, tute­larne gli interessi culturali, economici, sociali e di con­tribuire al suo pro­gresso e sviluppo.  Compiere sessant’anni è stato un traguardo importante e per questo è stata organizzata, presso il Giò Hotel, una giornata  conviviale  per  ripercorrere  la storia e i traguardi dell’Associazione.

La Famiglia Perugina ha così festeggiato i sessanta anni dalla sua costituzione: ricorrenza significativa che l’associazione ha pensato di celebrare contestualmente alla tradizionale cerimonia di consegna del Grifone d’Onore  con la presentazione  (un piccolo omaggio alla città)  del volume dal titolo “ Le Madonnine”, opera che si ricollega  alle tante iniziative in­traprese per approfondire la conoscenza del patrimonio storico ed arti­stico della città anche di quello minore o comunque meno conosciuto.

Ad aprire l’incontro è stato il Presidente della Famiglia Perugina, Giovanni Brozzetti, che ha salutato gli associati intervenuti all’evento e ringraziato, per la partecipazione, il Sindaco Andrea Romizi, i relatori Giorgio Mencaroni ( Presidente della Camera di Commercio), Franco Mezzanotte (storico medievista),  Roberto Segatori (sociologo ), Letizia Magnini ( vice Presidente della Famiglia Perugina ).

Proprio Letizia Magnini , figlia dell’avvocato Dante Magnini che fu tra i fondatori dell’Associazione culturale assieme ad Antonio Berardi  (pediatra,  deputato che fu poi sin­daco del Comune di Perugia),  al professor Bruno Bellucci (medico e accademico), al pitto­re Gerardo Dottori, agli indu­striali Bruno Buitoni e Ma­rio Spagnoli, al notaio Fran­cesco Tei, nel suo intervento ha ripercorso la storia dell’Associazione illustrando, attraverso la proiezione di immagini e documenti dell’epoca, i momenti più significativi delle attività svolte dagli associati dal 57’ fino agli anni 80’, ricordando circostanze e ricorrenze condivise.

A seguire è stata presentata la pubblicazione dell’opera “Le Madonnine” (Futura Edizioni) curata dai componenti del consiglio direttivo e nata da un’idea dell’associato Antonio Santucci, che, anni prima, passeg­giando per la città ha iniziato a fotografare e censire le im­magini devozionali che ammirava su muri dei palazzi e delle chiese del centro di Perugia : sulla spinta di questa idea è stato scoperto il tesoro di immagini sacre, per lo più della Madonna, ma anche di altri santi, alcune conosciute, ben visibili e studiate, altre meno note, nascoste nei vicoli o così piccole da sfuggire allo sguardo.

Parlando delle “madonnine”, termine affettuoso e confidenziale che infine è stato scelto anche come titolo del volume quale te­stimonianza viva della devozione popolare; una raccolta d’immagini sacre esposte allo sguardo del passante e che si trovano sulle facciate di chie­se, conventi, edifici pubblici.

Da sotto­lineare che per “Perugia” l’As­sociazione non intende solo il cuore della città, ma anche il vasto territorio, comprese, come sot­tolinea lo Statuto, le frazioni.  Storia, arte, costume, e tutto quanto riguarda la vita eco­nomica, culturale, sociale, nel passato, nel presente e nel suo divenire sono al centro dell’attività e degli interessi culturali della “Famiglia”.  I perugini che si sono distinti, o che hanno reso, sotto qual­che aspetto, onore alla città, -vengono valorizzati, ringra­ziati e, dal 1972, anche insi­gniti del “Grifone d’Oro” che, per il 2017, sono stati assegnati, a conclusione della giornata, per mano  del Presidente Giovanni Brozzetti e di Letizia Mignini , allo Stu­dio Moretti Caselli (vetrate artistiche) e al Laboratorio di tessitura a mano Giuditta Brozzetti, due autentici presi­di della cultura e dell’arte del­la città di Perugia.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!