Cede muro a Narni, prosegue monitoraggio | Frana anche sulla sp37 - Tuttoggi

Cede muro a Narni, prosegue monitoraggio | Frana anche sulla sp37

Redazione

Cede muro a Narni, prosegue monitoraggio | Frana anche sulla sp37

Piogge e sisma cause cedimento parziale muro a Narni, mentre sulla provinciale tra Montecastrilli ed Avigliano frana modifica la viabilità
Mer, 11/04/2018 - 11:53

Condividi su:


Cede muro a Narni, prosegue monitoraggio | Frana anche sulla sp37

Proseguono le verifiche e i monitoraggi sul tratto della strada regionale 3 Ter a Narni dove ieri si è registrato il cedimento di una porzione di muro di contenimento del terrapieno sottostante la strada nelle vicinanze della frazione di Taizzano.

Dalle verifiche effettuate dai tecnici della Provincia di Terni emerge che a determinare il problema sono state le piogge intense e gli effetti della recente scossa sismica con epicentro nelle Marche ma avvertita anche in Umbria.

La circolazione veicolare è stata regolata a senso unico alternato con l’installazione di un semaforo. Tale regime, informa il servizio viabilità dell’ente, rimarrà in vigore fino alla soluzione del problema per assicurare i necessari livelli di sicurezza per chi viaggia.

Intanto la Provincia di Terni è dovuta intervenire anche nella zona di Avigliano per una frana lungo la sp 37. In particolare lungo la strada tra Montecastrillini – Avigliano Umbro – Melezzole si è verificato uno smottamento di terreno e sassi. La frana ha lambito la carreggiata senza tuttavia invaderla e fermandosi in prossimità della banchina.

Le squadre di pronto intervento della Provincia hanno circoscritto l’area fra il km 4+710 e il km 5+035. Per garantire la sicurezza di chi viaggia il dirigente tecnico dell’ente ha emanato un’ordinanza che fissa in quel tratto il limite di velocità a 40 chilometri orari. Predisposto anche lo spostamento delle corsie verso sinistra rispetto alla frana, nel tratto interessato dal problema e per un’estensione di circa 300 metri al fine di evitare situazioni di pericolo al transito e assicurare la pubblica incolumità. Prima e dopo l’assetto stradale è regolare. I provvedimenti resteranno in vigore fino al ripristino delle normali condizioni di percorribilità.

Aggiungi un commento