Waterbasket, gemellaggio in acqua tra Castello, Perugia e Firenze

Waterbasket, gemellaggio in acqua tra Castello, Perugia e Firenze

Il presidente Cesaroni: “Una bella giornata di sport e amicizia”

share

La prima volta del basket in piscina, “waterbasket”, è stato un successo di partecipazione,  interesse dei partecipanti e di coloro che ieri pomeriggio si trovavano in piscina ed hanno rinunciato per qualche istante a bagni di sole e bracciate in vasca per assistere ad uno spettacolo inedito.

La palla a “spicchi” arancione accostata all’azzurro dell’acqua potrebbe diventare il “tormentone” dei nuovi giochi estivi, chissà? Ieri pomeriggio le piscine comunali hanno ospitato il primo evento dimostrativo in Alta Valle del Tevere di waterbasket, specialità sportiva nata in Italia nel 2003 che abbina la pallacanestro al nuoto.

A fare da maestri ai tifernati che hanno voluto cimentarsi con calottine, palloni e canestri, sono stati niente meno che i pionieri di questo sport, gli atleti dell’Asd Waterbasket Firenze, la prima società della Penisola ad avere come scopo la pratica e la diffusione del gioco nel territorio nazionale.

I giocatori fiorentini sono scesi nella vasca olimpica dell’impianto di via Engels grazie all’iniziativa di Andrea Pasqui, ex giocatore della squadra a tutti gli effetti il primo tifernate ad aver mai praticato il basket acquatico, che ha trovato la collaborazione della Tiferno Pallacanestro del presidente Marco Cesaroni e dell’amministrazione comunale, che ha patrocinato l’evento.

Dopo una partita dimostrativa fra il Wtb Firenze e Wtb Perugia, la vasca è stata messa a disposizione di tutti coloro che volevano provare a fare canestro in acqua.

“E’ stata una bella giornata di sport e amicizia, grazie alla collaborazione dei collaboratori Polisport e del neo Presidente Stefano Nardoni che ringraziamo unitamente all’assessore allo Sport, Massimo Massetti che ci ha sempre sostenuto e supportato anche in questa nuova iniziativa che è servita a promuovere il territorio e le nostre strutture sportive”, ha precisato il Presidente della Tiferno Pallacanestro, Marco Cesaroni, che annuncia un’analoga iniziativa in autunno a Firenze a casa dei pionieri di questa nuova disciplina sportiva.

“Abbiamo accolto questa opportunità con grande entusiasmo, perché ci permette di introdurre in una comunità molto attenta allo sport come la nostra una disciplina nuova, molto spettacolare e coinvolgente, che siamo certi verrà apprezzata e auspichiamo possa anche essere praticata in città nell’immediato futuro, grazie al privilegio di poterla sperimentare direttamente con i maestri di questo gioco”, ha affermato l’assessore allo Sport Massimo Massetti, nel ringraziare gli organizzatori e le squadre di Firenze e Perugia.

share

Commenti

Stampa