Cascia, inaugurate le nuove scuole | Maxi photogallery - Tuttoggi

Cascia, inaugurate le nuove scuole | Maxi photogallery

Sara Fratepietro

Cascia, inaugurate le nuove scuole | Maxi photogallery

Giornata di festa a Cascia per l'inaugurazione delle scuole donate da Fondazione Rava insieme ad aziende ed artisti | Cerimonia con Paola Turci, Guillermo Mariotto, Aeronautica e Carabinieri
Mar, 06/06/2017 - 23:14

Condividi su:


Cascia, inaugurate le nuove scuole | Maxi photogallery

E’ stata una grande festa quella vissuta oggi a Cascia per l’inaugurazione delle scuole elementare e media, che ha visto come madrina la cantante Paola Turci. Strutture realizzate grazie al contributo della Fondazione Francesca Rava che ha coinvolto associazioni ed imprese private, ma anche artisti, per dotare così i bambini ed i ragazzi della città di Santa Rita di strutture sicure dopo le scosse di terremoto degli ultimi mesi.

fondazione-rava-2Una giornata che è iniziata con tornei sportivi ed intrattenimenti vari che hanno coinvolto gli studenti, fino all’inno d’Italia cantato dai ragazzi accompagnati dalle note della Fanfara della prima Regione Aerea dell’Aeronautica Militare e della Fanfara della Scuola Marescialli Brigadieri e Carabinieri di Firenze. Ed è stata proprio la Fanfara dell’Aeronautica, diretta dal maestro primo maresciallo Antonio Macciomei, ad anticipare la festa odierna con un concerto, ieri sera, in piazza San Francesco, di musiche varie, da Bizet a Morricone, che ha incantato i numerosi presenti.

scuola-cascia-23Momento clou della giornata è stato ovviamente il taglio del nastro delle due scuole, dopo l’inaugurazione – nelle scorse settimane – dei plessi materna, elementare e media a Norcia. Con la moderazione del giornalista Nicola Porro, si sono avvicendati sul palco, allestito di fronte all’edificio scolastico: il sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri, la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini (accompagnata dall’assessore regionale all’istruzione Antonio Bartolini), il sindaco di Cascia Gino Emili, la dirigente scolastica Rosella Tonti, i rappresentanti delle aziende amiche, Sergio Buongiovanni di Moncler, che ha sostenuto la scuola elementare, e per la scuola media Gianluca Rocchi vice direttore Unione Parmense degli Industriali, Antonio Giacomucci di ABB. cascia-scuole-14Erano presenti anche lo stilista Guillermo Mariotto e la cantante Paola Turci che hanno salutato gli studenti e le famiglie incoraggiando i bambini a fare il meglio per se stessi e la loro comunità. Ha concluso gli interventi la presidente della Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus Mariavittoria Rava, che circondata dai bambini, ha ricordato la sorella Francesca mancata anni fa, in memoria della quale è nata la Fondazione nel 2000, un evento tragico da cui sono nate tante storie di salvezza nella poverissima Haiti, in Italia e nel mondo.

cascia-scuole-12La scuola elementare, dotata di 6 aule, in grado di accogliere 100 bambini, è stata realizzata dalla Fondazione Francesca Rava grazie al sostegno di Moncler, che ha permesso anche la realizzazione a tempo record del campetto polifunzionale da calcio, pallacanestro e pallavolo. “Siamo onorati di essere qui ancora per sostenere i comuni colpiti dal sisma del 2016 e soprattutto i bambini, assicurando a tutti gli alunni della scuola elementare uno spazio dove poter studiare, divertirsi e crescere. Siamo felici di proseguire quello che avevamo iniziato a dicembre 2016 con il progetto “Warmly Moncler” con il quale ogni bambino delle scuole di Norcia, Cascia e Arquata del Tronto ha ricevuto un pumino Moncler” ha dichiarato Sergio Buongiovanni, Executive Director Moncler.

cascia-fondazione-rava-14È composta da cinque classi, invece la scuola media, che accoglierà 60 alunni ed è frutto dell’impegno di diversi donatori, tra gli altri: Unione Parmense degli Industriali con i Sindacati CGIL Parma, Cisl Parma e Piacenza, Uil CST Emilia, ABB, Fondazione Mediolanum Onlus. “La sensazione di contribuire a ricostruire una ‘normalità’ – dichiara Sara Doris, presidente di Fondazione Mediolanum Onlus – là dove il terremoto ha cambiato il presente di molte famiglie è un’emozione che non si può spiegare. Ringrazio Mariavittoria Rava che ancora una volta ci ha dato la possibilità di partecipare, insieme alle aziende Fiam Italia e Biesse Group, ad iniziative così importanti per il territorio. Soprattutto come mamma, la rinascita del polo educativo elementari-medie di Cascia ritengo rappresenti un tassello importante per questi ragazzi che saranno gli adulti liberi di domani”. Ha detto Antonio Giacomucci, ABB Region HSE Manager Europe: “ABB Italia ha deciso di dedicare la propria risposta all’emergenza terremoto attraverso la ricostruzione della scuola media di Cascia, sostenendo la Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus. Da anni concentriamo i nostri interventi di CSR sul sostegno ad attività che offrano opportunità formative di qualità ai giovani nel nostro Paese e questa operazione rientra perfettamente in questo nostro progetto”.

cascia-fondazione-rava-12Hanno contribuito all’importante progetto anche gli artisti Paolo Fresu e Paola Turci, che si sono esibiti in un concerto di raccolta fondi a favore della Fondazione a Bologna nell’aprile scorso, Guillermo Mariotto, promotore dell’asta benefica per partecipare alla scorsa finale di Ballando con le stelle, le Fanfare del 1° Comando Regione Aerea dell’Aeronautica Militare e la Fanfara del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia” protagoniste di un concerto a Milano nel mese di maggio.

cascia-fondazione-rava-23“La giornata di oggi – è stato il commento del Sottosegretario Cosimo Maria Ferrisegna il punto di arrivo di un progetto importante che ha potuto avvalersi del contributo di interventi sia pubblici che privati. Evidenzia ancora una volta come il saper far squadra tra istituzioni, volontariato, impresa e lavoratori consenta di raggiungere gli obiettivi e trasmetta fiducia e forza anche nei momenti difficili. Infatti, la realizzazione della scuola media ha visto la collaborazione dell’Unione Parmense degli Industriali con i Sindacati CGIL Parma, Cisl Parma e Piacenza, Uil CST Emilia, ABB, Fiam Italia e Biesse Group insieme a Fondazione Mediolanum Onlus, mentre la scuola elementare ha potuto avvalersi del sostegno di Moncler. Una sinergia preziosa, quella tra imprenditori e lavoratori, che ha consentito la costruzione di due strutture in grado di ospitare 160 studenti, e che merita la nostra riconoscenza e gratitudine. Anche il Governo ha puntato sulla sicurezza investendo 7 miliardi sugli interventi per la ristrutturazione, riqualificazione ed adeguamento sismico degli edifici scolastici, dando inizio ad oltre 27 mila interventi sui territori. Realizzare strutture sicure ed efficienti per ospitare i giovani studenti – ha aggiunto Ferri – significa investire sulla formazione dei nostri ragazzi e garantire un futuro anche al territorio. Ripartire dalle scuole segna un passo importante nell’ambito di un percorso più integrale di ricostruzione, fondamentale per infondere fiducia nella popolazione che desidera ripartire e del quale bisogna ringraziare anche le famiglie che hanno sempre creduto nelle istituzioni. Ritengo encomiabile l’iniziativa della Fondazione Rava, che dimostra non solo la grande la sensibilità verso le popolazioni colpite, ma anche l’attenzione verso il tema della prevenzione, quale migliore risposta e strategia per la sicurezza del nostro Paese“.

scuola-cascia-2Oggi è un altro giorno di festa, perché inauguriamo una scuola bellissima, dove le bambine ed i bambini delle scuole elementari, e gli allievi delle scuole medie, potranno tornare alle loro lezioni in un edificio sicuro, oltre che moderno e confortevole”. È quanto affermato dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini. “Siamo ormai nella settimana conclusiva di questo anno scolastico – ha aggiunto Marini – e vorrei cogliere questa occasione per sottolineare un fatto di estrema importanza: l’aver consentito a tutti i nostri studenti, seppure in condizioni difficili e precarie, di non perdere questa anno scolastico. Un risultato che è stato reso possibile innanzitutto grazie a tutto il personale della scuola che, con sacrificio e generosità, ha lavorato in questi mesi per garantire la continuità scolastica. Subito dopo i gravi eventi sismici avevamo detto ‘prima di tutto le scuole’, perché convinti che solo così avremmo potuto evitare l’abbandono di questi territori”. scuola-cascia-27La presidente ha quindi ricordato l’approvazione del ‘piano scuole’ che prevede ben 21 interventi per il ripristino di altrettanti edifici scolastici, la maggior parte dei quali nei comuni della Valnerina, per un importo complessivo di oltre 30 milioni di euro: “questi primi interventi permetteranno la riapertura di molte scuole già per il prossimo anno scolastico”. Un “sincero ringraziamento” la presidente Marini lo ha voluto rivolgere alla Fondazione Francesca Rava per lo straordinario impegno di solidarietà verso le popolazioni della Valnerina, così come ha voluto anche ringraziare tutti i soggetti privati che hanno affiancato e sostenuto anche economicamente l’iniziativa della Fondazione, e tutti coloro che hanno lavorato in questi mesi per la realizzazione delle nuove scuole, a partire dai tanti dipendenti pubblici che in maniera silenziosa hanno lavorato per la realizzazione di questa, come di molte altre opere.

cascia-foto-scuole-5Le due scuole di Cascia ospiteranno dunque un totale 160 bambini, sorgono al di fuori della zona rossa e del centro storico. Sono antisismiche e coibentate, disposte secondo una struttura ad “elle”, per una superficie totale di circa 807 mq.; sono dipinte con calde tonalità ocra, Mapei ha donato i prodotti per l’isolamento termico a cappotto e la finitura esterna. La mattina si è conclusa con i due tagli del nastro, ciascuno difronte all’ingresso delle due scuole, la consegna delle chiavi al sindaco e la benedizione da parte del parroco di Cascia, don Renzo Persiani. Infine il pranzo conviviale per la comunità con prodotti tipici della zona offerto da Fondazione Francesca Rava e Moncler, organizzato dal Consorzio Città di Cascia costituito dopo il terremoto per il rilancio turistico di Cascia. Ne fanno parte Brunella Franceschini  come albergatore,  Hotel delle Rose, Hotel Monte Meraviglia, Hotel Cursula, Palazzo Franceschini, Grand Hotel Elite, Casale di Ginetto.


Condividi su:


Aggiungi un commento