CANTAMAGGIO 2011, A TERNI SI RIPETE UNA TRADIZIONE LUNGA 115 ANNI. SFILATA ALLEGORICA DEI CARRI E FESTA IN CITTA' - Tuttoggi

CANTAMAGGIO 2011, A TERNI SI RIPETE UNA TRADIZIONE LUNGA 115 ANNI. SFILATA ALLEGORICA DEI CARRI E FESTA IN CITTA'

Redazione

CANTAMAGGIO 2011, A TERNI SI RIPETE UNA TRADIZIONE LUNGA 115 ANNI. SFILATA ALLEGORICA DEI CARRI E FESTA IN CITTA'

Dom, 01/05/2011 - 13:28

Condividi su:


Luca Biribanti

(Aggiornamento del 02/05 h. 10.45) – Ecco la classifica dei carri, ex aequo per il primo posto tra la 3° circoscrizione e I Coloranti

1° class. ex aequo Gruppo 3° Circ. sud “Risveju dè primavera”

1° I Coloranti ” Il MangiaMaggio “

2° La Torre e i commercianti di Via Roma ” Il giardino incantato “

3° Circolo Arci Fiaiola-Europa 98 ” Nelle mani della Primavera “

4° I giovani di Casperia ( RI ) Alla ricerca della primavera perduta ”

——————————————————————

E anche quest'anno si è ripetuta la tradizione, tempo incerto fino all'ultimo minuto, ma alla fine la sfilata allegorica dei carri c'è stata. È uno degli appuntamenti più attesi dei ternani, soprattutto dai più piccoli che rimangono affascinati dal passaggio di questi giganti di luci, colori e musica. Le vie del centro della città si sono animate dell'allegria portata dai maggiaioli, giovani che cantano, ballano e scherzano per salutare l'arrivo del mese che porta con sè il risveglio dell'amore, tema a cui è tradizionalmente l'evento (da cui il famoso proverbi ternano “Armetti maggiu”, cioè fare l'amore con la propria ragazza o con il proprio ragazzo). Ma anche pace, uguaglianza e fraternità con le delegazioni indiane e il gemellaggio con un comunità polacca che ha partecipato al festival con 3 musiciste della musica popolare polacca che hanno deliziato il pubblico con l'interpretazione di alcuni canti tipici, molto simili a quelli del nostro Cantamaggio. Quest'anno i ternani hanno riscoperto una tradizione che negli ultimi anni sembrava aver perso un pò di attrattiva, con una grande partecipazione alla sfilata che si è snodata a partire da piazza della Repubblica, dove è iniziato il corteo, per continuare lungo Corso Tacito e proseguire lungo Via Mazzini e per le principali vie del centro della città. 5 i carri in concorso allestiti per la 115° edizione della kermesse popolare:

RISVEJU DE PRIMAVERA – 3° circoscrizione sud, In Aprile le radici sopite danno incantevoli boccioli profumati e colorati. A Maggio l’opera si completa e i boccioli diventano rigogliosi fiori.
Questo miracolo della natura celebrato in tutto il mondo con feste dedicate alla Primavera, sul carro della 3° Circoscrizione SUD viene rappresentato con un grande bocciolo dalle forme
futuristiche al cui interno, avviluppati in un casto abbraccio, sembrano nascere da un’unica radice un uomo e una donna.

ALLA RICERCA DELLA PRIMAVERA PERDUTA – comune di Casperia, Una nave viaggia sicura tra le acque irrequiete delle stagioni impazzite. Farfalle maestose
l’aiutano nel suo lungo percorso alla ricerca di una Primavera che sembra essersi perduta

IL MANGIAMAGGIO – I Coloranti, Le nuove generazioni si trovano all’interno di un mondo nel quale gli scambi sociali, emotivi e sentimentali avvengono attraverso delle macchine. I nuovi giovani scambiano i loro sentimenti passando bui pomeriggi in stanze cupe di fronte ad ipnotici schermi. Noi, invece, riscopriamo il sapore di una nuova primavera e vogliamo che il nostro Maggio sia fatto di scampagnate e pranzi gioiosi, nei quali i ragazzi possano avere ancora la magica possibilità di veder sbocciare l’amore tra un fiasco di vino e una fetta di formaggio!

IL GIARDINO INCANTATO – Rione la Torre, La Primavera è sbocciata; il giardino è tutto in fiore; al centro il melo sfoggia i vermigli frutti, di ancestrale memoria, che una piccola ninfa, maliziosa e tentatrice, invita a cogliere. I bambini giocano, gli innamorati si confidano i loro segreti pensieri, mentre Amore improvvisa per loro un concerto divino invitandoli a volere di più. La musica ,il profumo dei fiori,il ronzio dei piccoli insetti sono una tentazione irrefrenabile e lei,la giovane ragazza, come Eva nel giardino dell’Eden, va…e coglie la mela. Poi, preso per mano il suo compagno, lo conduce in un angolino appartato…Qui la mela è mangiata e …Maggio ‘armesso’!

E per finire, le penne “de lu carro de Lu Riacciu”, il carro più amato dal pubblico perchè è quello che distribuisce prelibatezze gastronomiche della cucina tipica locale. Sul palco autorità anche il sindaco, Leopoldo Di Girolamo e l'assessore al Turismo, Fabrini, hanno mangiato di buon gusto le penne della famosissima ricetta segreta de “Lu Riacciu”. Nel pomeriggio di oggi la giuria si esprimerà per quanto riguarda il carro vincitore.

© Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!