Campionati Italiani di Ruzzolone a Spoleto, la carica dei 500 | Successo clamoroso - Tuttoggi

Campionati Italiani di Ruzzolone a Spoleto, la carica dei 500 | Successo clamoroso

Redazione

Campionati Italiani di Ruzzolone a Spoleto, la carica dei 500 | Successo clamoroso

Mar, 31/08/2021 - 16:05

Condividi su:


Nelle competizioni anche i giovanissimi. Tra i master diplomatisi con il tricolore, atleti provenienti da Umbria, Toscana, Emilia Romagna, Lazio e Lombardia

Più di cinquecento iscritti, provenienti da Umbria, ma anche Toscana, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia ed altre regioni d’Italia; hanno preso parte, lo scorso fine settimana, al Campionato italiano assoluto di lancio del ruzzolone svoltosi a Spoleto, presso l’impianto di Pontebari.

La manifestazione è stata promossa dalla FIGeST, la Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali, disciplina sportiva associata riconosciuta dal Coni, con il patrocinio della Regione Umbria, della Provincia di Perugia, del Comune di Spoleto e organizzata dall’Asd Lancio del Ruzzolone di Spoleto.

I giorni di gara

La due giorni agonistica di sabato e domenica, destinata ai “master” delle categorie A, B, e C, è stata preceduta, nella giornata di venerdì, dalle sfide dei campioni del settore Giovanile. In tutto 31 i partecipanti in gara, tra pulcini, ragazzi, allievi e juniores.

Ad imporsi tra i “baby” lanciatori della categoria Pulcini è stato Matteo Ballocchi della società Lam Toleè di Modena. Dietro di lui Nicolò Bizzini, della società modenese Acquaria La Croce, Gabriele Santi, della società modenese Sant’Antonio, e Stefano Polacci, della modenese Lama Tolè.

Per i Ragazzi terzo gradino del podio per Alessandro Paolucci della società Sangemini di Terni, secondo gradino per Noemi Tollari della società Lama Tolè di Modena e primo gradino, stessa società emiliana, per Simone Polacci. Quarto posto per Lorenzo Perella della società Lacugnano Rosignoli di Perugia.

Nella categoria Allievi bronzo per Veronica Bacci della società Sangemini di Terni, argento per Bruno Neri della società Fornole di Terni ed oro per Gabriele Bortolotti della società Virtus Pavullo di Modena.

Negli Juniores oro per Filippo Caiello della società sportiva Migliano di Perugia.

Ben 490, invece, i partecipanti nelle categorie degli adulti. Gli atleti in questo caso sono arrivati da una decina di province d’Italia: Arezzo, Bologna, Frosinone, Modena, Milano, Perugia, Reggio Emilia, Rieti, Terni e Viterbo.

Neanche una breve interruzione per pioggia, nella giornata di sabato, ha fermato le competizioni che sono riprese dopo un breve stop e sono proseguite poi regolarmente.

I senior

Nella categoria A, con ben 176 partecipanti, il titolo di campione d’Italia, a livello individuale, è andato ad Alex Caselli della società Gaiato di Modena. Tutto modenese il podio con Fabrizio Corsini della società Lama Tolè al secondo posto e Tiziano Cerfogli della società Casine al terzo. Dietro di loro Enzo Nori della società Lama Tolè.

Sempre nella categoria A, ma nelle gare a coppie, oro italiano a Valentino Ricci e Alberto Valiani dell’Asd Cortona di Arezzo, argento a Bruno Bonacorsi e Luciano Ricci della società Vignola di Modena, bronzo a Fabio Coccetti e Giampaolo Tedeschini della società Lama Tolè di Modena. Dietro di loro i portacolori della Toano Matildico di Reggio Emilia, Marco Valenti e Ermes Mandreoli.

Nella categoria B, classifica individuale, ad importi è stato Rino Maramigi della società Bosco di Perugia. Argento per Giuliano Dinelli della società Montese di Bologna, bronzo per Rodolfo Bonacorsi della società Casine di Modena. Dietro di loro Carlo Scargetta della Solar Todi di Perugia.

Nella classifica a coppie, sempre per la categoria B, gradino più alto del podio per Luciano Mastrini ed Elio Rosetti di Migliano Perugia, secondo posto per Marcello Bussetti e Daniele Dierasmo di Fornole Terni e terzo per Paolo Giulivi e Franco Bussolino della società Mvt di Perugia. Al quarto posto la coppia composta da Marcello Ambroglini e Francesco Ambroglini della società Moretti Marsciano di Perugia.

Nella categoria C, classifica individuale, a conquistare il titolo di campione d’Italia è stato Sante Bacchettini della società sportiva Spoleto. Dietro di lui Kevin Maramigi della società Bosco di Perugia e Gianfranco Migliacca della società Piediluco di Terni. Al quarto posto Ivaldo Capedri di Cavola Scandiano, in provincia di Reggio Emilia.

Nella classifica a coppie, sempre per la categoria C, oro a Fabrizio Bertelli e Ivano Zenchi della società Monzone di Modena, argento a Silvio Bernabei e Giuliano Maggi della società Montese di Bologna, bronzo a Dario Querciagrossa ed Erio Berri della società Casine di Modena. Quarto posto, infine, per la coppia formata da Orazio Sisti e Marcello Cellini della società La Selva Poscargano di Terni.

“Un grande ringraziamento ha sottolineato al termine delle competizioni Gianluca Tintorri, segretario di specialità del lancio del ruzzolone della FIGeSTva a tutti coloro i quali hanno lavorato per rendere possibile questa manifestazione, in un momento particolare di ripresa delle attività sportive dopo l’interruzione per pandemia Covid-19”.

Alle premiazioni finali oltre ad alcuni amministratori locali hanno preso parte il presidente nazionale della FIGeST, Enzo Casadidio, il consigliere federale Claudio Vernacci, i dirigenti dell’Asd Lancio del Ruzzolone di Spoleto.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!