Cambiano serratura e occupano abusivamente una casa: arrestati - Tuttoggi

Cambiano serratura e occupano abusivamente una casa: arrestati

Redazione

Cambiano serratura e occupano abusivamente una casa: arrestati

Mer, 04/04/2012 - 10:12

Condividi su:


Immaginate di tornare a casa ed accorgervi che la vostra chiave non apra più la porta di ingresso e che tutto quello che possedete sia ora in uso a due sconosciuti che hanno deciso di vivere in quella che, almeno fino a pochi giorni prima, era la vostra abitazione.

La storia ha dell’incredibile ma è proprio quello che è successo ad un libero professionista di Perugia che, con la moglie, tornato dopo qualche settimana nella sua casa di Assisi, ha trovato l’amara sorpresa: qualcuno aveva cambiato la serratura della porta, aveva spaccato il vetro ad una finestra e si era -per così dire- “rubato” la casa.

L’uomo ha così deciso di avvertire al 112 i Carabinieri che giunti sul posto hanno accertato che in quel momento non vi era nessuno all’interno dell’immobile e pertanto si sono nascosti in attesa di sorprendere gli autori di tale occupazione abusiva.

L’attività di osservazione ha dato i suoi frutti in piena notte quando due soggetti, un italiano 37enne ed un rumeno 27enne, hanno regolarmente aperto la casa e vi hanno fatto ingresso. A quel punto è scattata l’irruzione ed i due sono stati arrestati con le accuse di violazione di domicilio aggravata, furto aggravato e ricettazione. I Carabinieri della locale Stazione, coadiuvati dal personale del Radiomobile di Assisi, hanno infatti accertato che i due soggetti avevano anche posto in essere un allaccio abusivo alla corrente elettrica utilizzando un cavo lungo oltre 100 metri che, passando addirittura sotto la rete ferroviaria, andava a sottrarre corrente ad un vicino centro sportivo.

Inoltre i due non avevano avuto remore a fare la spesa riempiendo il frigorifero e avevano con loro anche materiale di probabile provenienza furtiva (ad esempio una cassetta con arnesi da scasso). Gli arrestati sono stati tradotti nella casa circondariale di Capanne (PG) a disposizione della magistratura perugina.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!