Bracconaggio, uccidono cinghiale malgrado divieto assoluto

Bracconaggio, uccidono cinghiale malgrado divieto assoluto

Denunciati tre bracconieri trovati con una carcassa in auto


share

Operazione di antibracconaggio la scorsa notte sulle colline di Todi. Nel corso di un servizio notturno, gli uomini della Polizia provinciale di Perugia hanno sorpreso tre uomini, mentre si spostavano a bordo di un’autovettura con all’interno la carcassa di un cinghiale appena ucciso. L’episodio è accaduto intorno alle 23,30, nel comune di Montecastello di Vibio.

I tre, residenti nella zona, sono stati colti in flagranza di reato, mentre appunto stavano trasportando l’animale a bordo di un’auto. Fermata la vettura e scoperto il reato, gli agenti provinciali hanno proceduto al sequestro penale dell’animale e del fucile (una carabina calibro 308, marca Browining) con la relativa ottica e torcia per illuminare.

A carico dei tre uomini, che adesso verranno deferiti alla Procura della Repubblica, sono state elevate sanzioni amministrative, in quanto sorpresi a cacciare in un periodo di assoluto divieto.

share

Commenti

Stampa