Bottigliate allo chef, Polizia rintraccia aggressore | Espulso e rimpatriato

Bottigliate allo chef, Polizia rintraccia aggressore | Espulso e rimpatriato

Si tratta un pluripregiudicato nordafricano già espulso lo scorso giugno, accompagnato ad un CPR e poi fuggito di nuovo a Perugia


share

Dopo il clamore suscitato nei giorni scorsi dall’aggressione  a bottigliate da parte di uno spacciatore ai danni di uno chef di Corso Garibaldi a Perugia, nella giornata di oggi, 13 agosto, la Polizia di Perugia ha rintracciato il pusher autore dell’aggressione.


Bottigliate allo chef che li aveva segnalati, pusher scatenati a Corso Garibaldi


Si tratta di un nordafricano, pluripregiudicato e dunque già noto alle Forze dell’Ordine, che da molto tempo frequentava la zona per i suoi affari. Il 33enne, irregolare sul territorio italiano, è stato espulso e immediatamente accompagnato ad un CPR.

L’uomo, peraltro, era già stato  oggetto di un  analogo provvedimento nel mese di giugno, quando anche in quel caso, dopo l’espulsione, era stato accompagnato ad un CPR per il rimpatrio immediato. In quella occasione però il soggetto ebbe il tempo di fuggire alla sorveglianza per fare poi ritorno a Perugia e ricominciare a spacciare.

Foto repertorio TO

share

Commenti

Stampa