Bottiglia incendiaria contro crocifisso, minorenni tra i presunti autori dell'atto vandalico - Tuttoggi

Bottiglia incendiaria contro crocifisso, minorenni tra i presunti autori dell’atto vandalico

Davide Baccarini

Bottiglia incendiaria contro crocifisso, minorenni tra i presunti autori dell’atto vandalico

Brutto gesto alla Pieve Santa Maria di Selci, indagano i carabinieri
Lun, 03/04/2017 - 11:40

Condividi su:


Bottiglia incendiaria contro crocifisso, minorenni tra i presunti autori dell’atto vandalico

Una semplice bravata o una provocazione? Non è ancora chiaro il motivo del brutto atto vandalico avvenuto nella tarda serata di sabato 1 aprile alla Pieve Santa Maria di Selci (San Giustino), dove un gruppo di giovanissimi, molti dei quali minorenni (secondo quanto emerge dalle indagini dei carabinieri), ha fatto esplodere una bottiglia incendiaria contro il crocefisso posto sulla parete esterna della chiesa.

Fortunatamente non si sono registrati danni ingenti. Rimangono però ancora i segni (l’evidente traccia dell’esplosione sul muro dell’edificio) di un gesto alquanto preoccupante, soprattutto perché eseguito da un gruppo di ragazzi. L’indignazione dei cittadini è esplosa anche sui social. I carabinieri avrebbero già individuato i presunti responsabili.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!