Emergenze di Capodanno al pronto soccorso tra feriti, botti e "sbornie" - Tuttoggi

Emergenze di Capodanno al pronto soccorso tra feriti, botti e “sbornie”

Redazione

Emergenze di Capodanno al pronto soccorso tra feriti, botti e “sbornie”

Risse e aggressioni anche gravi. Anche bambini finiti in ospedale
Ven, 01/01/2016 - 13:15

Condividi su:


Per quanto riguarda il bilancio dei festeggiamenti nella notte di San Silvestro si segnala che nell’area del Trasimeno il  Pronto Soccorso di  Castiglione del Lago ha registrato l’accesso di una bambina 11 anni con un corpo estraneo in un occhio e una ustione con causa ancora da accertare. A Città della Pieve due adulti coinvolti in una rissa sono ancora al Pronto Soccorso per le medicazioni.

Niente di grave al Punto di Primo Soccorso di  Passignano, salvo un uomo che per sospetto abuso di sostanze alcoliche è stato portato all’ospedale di Perugia.

Un caso di abuso alcolico in un uomo adulto è stato registrato anche dal Pronto Soccorso di  Assisi.

Al Pronto Soccorso della Media Valle del Tevere oltre a quattro ubriachi (l’ultimo nella mattina intorno alle 7), alle 00,25 è arrivato  un uomo di 42 anni residente nel comune Collazione che per lo scoppio di un petardo in mano ha riportato una lesione profonda dei tendini ed è stato trasportato all’ospedale di Perugia per la ricostruzione.

Nell’Alto Tevere un uomo (1984) che è stato accoltellato nella piazza di Umbertide  verso l’una di notte è stato trasportato all’ospedale di Città di Castello con una ferita al torace che ha raggiunto il polmone destro. Attualmente l’uomo è ricoverato in Rianimazione: le sue condizioni al momento sono stabili ma la prognosi è riservata. Il Pronto Soccorso ha registrato anche l’accesso di due ragazze (1974 e 1987) per  abuso di alcool, che sono già tornate al domicilio, e di un ragazzo (1975) che riferisce di essere stato aggredito in discoteca: medicato per una contusione frontale destra e traumi contusivi  all’addome anche lui è già tornato al domicilio.

Il Pronto Soccorso di Umbertide ha registrato l’accesso di un ragazzo (1993) con intossicazione acuta da alcol che è già tornato al domicilio e una ustione bilaterale degli occhi in un bambino (2003) che è già  tornato a casa, anche se nei prossimi giorni dovrà effettuare la visita specialistica oculistica. Riferisce di essere stato vittima di una aggressione un uomo (1968) che ha riportato ferite al volto e al polso: medicato e suturato al polso dai medici del Pronto Soccorso, l’uomo è già stato fatto rientrare al domicilio.

Più leggero è il bollettino del Pronto Soccorso dell’ospedale di Branca dalle ore 24 alle ore 9 riporta una piccola ustione alla mano destra, due ferite alla mano destra e una intossicazione alcolica, oltre a una caduta accidentale con trauma al naso che non pare però sia legata ai festeggiamenti.

Molto buono il bilancio dei feriti da botti e esiti da festeggiamenti nella notte di San Silvestro. Il Pronto Soccorso di Terni ha registrato solo l’accesso di un bambino che ha avuto una  irritazione congiuntivale ed è stato subito dimesso.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!