Bilancio di fine anno a Gualdo Tadino, 2015 nel segno di Rocchetta e Calai - Tuttoggi

Bilancio di fine anno a Gualdo Tadino, 2015 nel segno di Rocchetta e Calai

Redazione

Bilancio di fine anno a Gualdo Tadino, 2015 nel segno di Rocchetta e Calai

Presciutti e la sua Giunta fanno il punto sui primi 6 mesi della loro amministrazione
Mar, 30/12/2014 - 13:03

Condividi su:


Tempo di bilanci e previsioni per l’anno che verrà a Gualdo Tadino. Nella conferenza stampa di fine anno svoltasi ieri (lunedì 29 dicembre) presso la Sala Giunta del Comune erano presenti il Sindaco Massimiliano Presciutti e l’intera Giunta, che hanno fatto il punto della situazione sui primi sei mesi della loro amministrazione.

Presciutti è andato subito al sodo, affrontando le due questioni fondamentali per Gualdo: il progetto preliminare dell’area Rocchetta e quello dell’iter degli interventi di recupero dell’ex Calai.

Per quanto riguarda il primo punto è già stata avviata la fase di partecipazione al progetto di massima presentato dall’azienda Rocchetta e sarebbero già arrivati sul tavolo dell’Amministrazione comunale venti documenti contenenti le osservazioni pervenute da parte dei gruppi politici e dalle associazioni. “Si tratta di una grande opportunità per la città e per l’Amministrazione. – ha detto Presciutti E’ la prima volta che viene avviata una fase di partecipazione attiva di questo tipo e le tante risposte pervenute testimoniano la volontà di trovare una soluzione condivisa, confrontandoci con tutti gli attori coinvolti. Siamo contenti di aver ripristinato un rapporto istituzionale, assente da anni, con la società Rocchetta e da qui dobbiamo costruire qualcosa d’importante, insieme, per il bene della Comunità. In un tempo in cui molte aziende del settore chiudono o sono in crisi questa della Rocchetta potrebbe rappresentare anche un’opportunità di sviluppo occupazionale per i cittadini”.

Per l’ex ospedale Calai, invece, entro gennaio, i tecnici dell’Asl 1 presenteranno il progetto definitivo, mentre l’Easp rimarrà nella struttura attuale, che sarà soggetta ad interventi manutentivi al tetto e ad una rimodernizzazione della centrale termica. “La novità riguarda la parte nuova del Calai, quella che – continua il primo cittadino – presenta dei problemi dal punto di vista sismico. La documentazione sarà presentata i primi di gennaio, ma abbiamo proposto la possibilità di una sua demolizione per attivare un piano di valorizzazione strategica dell’intera area, contemplando una variazione di destinazione urbanistica delle due palazzine. Tutto questo a completo carico della Regione tramite Usl, senza più un mutuo che l’Easp avrebbe dovuto rifondere, non avendone fra l’altro le possibilità economiche”.

Dopo l’intervento del Sindaco, anche gli Assessori hanno fatto il punto della situazione riguardo ai rispettivi ambiti. L’assessore allo Sviluppo Economico e Turismo, Giorgio Locchi, ha ricordato la presentazione della nuova cartina 3d della città, le nuove insegne turistiche con Qr code installate in punti strategici della città ed il lancio del nuovo portale di promozione che verrà messo on line a giorni. Per lo sviluppo economico si è parlato della fibra ottica come un’opportunità imperdibile per la digitalizzazione dell’intera città: in quest’ottica importante è stata la partecipazione al contest “Italia Connessa” dove Telecom Italia ha preso l’impegno di finanziare il progetto sulla banda ultra larga “Gualdo Connessa”, mentre sull’economia si pensa ad un modello di aiuto alle imprese con contributo di sostegno alla loro internazionalizzazione.

Il Vicesindaco ed Assessore ai Lavori Pubblici, Gloria Sabbatini, ha illustrato i progetti già avviati o in procinto di partire: dal completamento dell’area esterna della ex Monina, alla ristrutturazione della scuola materna del centro, dalle pavimentazioni del Pir di Caprara al restyling dei giardini pubbici fino all’efficientamento della centrale termica dell’Easp. Lavori per un importo superiore ad 1 milione di euro.

L’Assessore alla Cultura e ai Servizi Sociali, Roberto Morroni, ha invece annunciato l’apertura del Museo Rubboli il prossimo 15 gennaio e i lavori di allestimento di quello degli antichi umbri a Casa Cajani. Morroni ha poi ricordato i principali appuntamenti legati a poesia e musica di questi ultimi sei mesi ed ha ricordato per il prossimo 5 gennaio l’avvio della stagione teatrale.

L’Assessore con delega a Personale e Bilancio, Mario Tantari, ha parlato della ristrutturazione della macchina comunale, che sarà attiva dal prossimo 1 gennaio e che porterà alla creazione di tre macroaree (amministrativa, tecnico e contabile) con l’accorpamento di uffici già esistenti. Due nuovi vigili urbani in dotazione al Comando consentiranno l’attivazione del vigile di quartiere e il pattugliamento anche in ore notturne.

A Chiudere la conferenza è stata l’Assessore all’Ambiente, Michela Mischianti, che ha annunciato la riapertura a breve del mattatoio comunale ed ha fornito notizie e dati riguardo alla municipalizzata Esa che gestisce i rifiuti: Gualdo chiude il 2014 con 58% di raccolta differenziata (oltre il 10 % in più rispetto al 2013), in termini assoluti si tratta di 527 tonnellate in meno di Rsu conferite in discarica.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!