Bilancio comune Perugia, Perari "da minoranza demagogia" - Tuttoggi

Bilancio comune Perugia, Perari “da minoranza demagogia”

Redazione

Bilancio comune Perugia, Perari “da minoranza demagogia”

Numerini, "siamo in campagna elettorale" / Si riapre la discussione sulle partecipate
Sab, 04/04/2015 - 15:51

Condividi su:


Se la minoranza al Comune di Perugia la smettesse con la demagogia e si rimboccasse le maniche avremmo finalmente l’occasione di risanare una città“. Continuano le dichiarazioni a proposito della questione bilancio del Comune di Perugia. “Ci vuole coraggioafferma il consigliere Perariper mettere mano ad un sistema pletorico e clientelare che si è consolidato nei decenni, ma questa nuova amministrazione con la commissione spending review di Calabrese sta dimostrando la giusta motivazione. Partendo da una trasparenza senza precedenti si ha l’occasione di mettere mano a quei centri di costo che rappresentano una vera emorragia di denaro pubblico e che hanno creato un “sistema Umbria” fatto per esempio di 120 posizioni organizzative e 37 dirigenti alla Provincia di Perugia, di dirigenti e quadri nelle partecipate che non servono a nessuno, di immobili del Comune ‘regalati’ agli amici, del caso Cartasegna, della ‘voragine’ Minimetrò, della crisi di Gesenu e Apm e di molto altro ancora. E’ proprio in ragione di questi gravi errori del centro sinistra che pur provenendo da una tradizione che non rinnego ho deciso di schierarmi con forze di rinnovamento, e la giunta Romizi è l’espressione di questo, della sfida che Perugia deve affrontare e vincere. Per il bene di tutti”.

Anche il consigliere Numerini ha detto la sua: “la polemica sul bilancio comunale risente fortemente del clima di campagna elettorale per le regionali nel quale siamo oramai entrati. I consiglieri di opposizione, nella precedente consiliatura, evidenziarono con forza la difficile situazione dei conti e avanzarono con determinazione suggerimenti e proposte rimasti purtroppo inascoltati. Come inascoltati furono al tempo gli appelli a desistere dalla realizzazione di un’opera come il Minimetrò che avrebbe gravato come un macigno sul bilancio comunale. La Giunta Romizi ha messo in atto misure concrete di riduzione della spesa. La riorganizzazione della macchina comunale, la reinternalizzazione del servizio di riscossione della Tosap, la reinternalizzazione di alcuni servizi accessori ed opzionali svolti prima da Gesenu, il trasferimento di uffici comunali da locali sui quali si pagavano affitti sono azioni che questa amministrazione ha attuato esercitando a pieno la responsabilità di governo. Così come un capitolo a parte hanno le aziende partecipate (Gesenu ed Umbra Acque su tutte) che dovranno esercitare la loro azione in maniera più efficace e meno onerosa per i cittadini, dove il socio privato non potrà più godere di quella assoluta autonomia gestionale, con il socio pubblico più interessato a creare consenso, con ricadute negative in bolletta e nel bilancio comunale, cosa che è accaduta in questi ultimi anni. Ora c’è la relazione sulla spesa dell’Assessore Francesco Calabrese: un documento importante, frutto di un lungo lavoro durato oltre sei mesi, con una serie di incontri avuti con tutti i responsabili dei centri di costo, la quale elenca una serie di provvedimenti che, se messi in campo, garantiranno una significativa riduzione delle uscite correnti. Pur con tutte le cautele possibili e le dovute attenzioni in termini di ricadute sui servizi alla persona, quelle misure andranno perseguite e sostenute senza esitazioni, il tempo dei rinvii attuato dalle precedenti amministrazioni, è oramai scaduto da molto tempo. Per questo, abbiamo deciso di organizzare una serie di incontri con i cittadini per illustrare i risultati di questo percorso che insieme a loro è stato possibile realizzare. Questa volta saremo noi ad andare nei quartieri per condividere insieme ai perugini la relazione sulla spending review e sull’azione di governo che dovrà seguire questa amministrazione per i prossimi 9 anni. Inizieremo venerdì 24 aprile a Ponte San Giovanni e così di seguito tutti i venerdì fino al 3 luglio a Case Bruciate, dove l’Assessore Francesco Calabrese, il nostro gruppo consiliare ed altri amministratori incontreranno i perugini per illustrare, discutere e condividere il percorso dell’azione amministrativa che avrà necessariamente come punto di partenza e di riferimento la relazione sulla spending review”.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!