Bike sharing all’Ansa del Tevere / Secondi, “Servizio attivo”

Bike sharing all’Ansa del Tevere / Secondi, “Servizio attivo”

I cittadini potranno accedere gratuitamente a 16 bici presentando un documento al bar del parcheggio Ferri

share

E’ l’assessore tifernate alle Politiche ambientali, Luca Secondi, ad annunciare che il nuovo servizio di “Bike Sharing”, al Parco Langer (Ansa del Tevere), è attivo e pronto all’uso. L’amministrazione comunale di Città di Castello, attraverso una convenzione rinnovata con la società Edarco, ha così reso possibile quella che, al contempo, è sia una novità “da grande città” sia un servizio a costo zero per la comunità.

Il servizio di Bike Sharing, infatti, offre la possibilità di accedere gratuitamente all’utilizzo delle 16 biciclette, “parcheggiate” proprio all’ingresso del parco,  semplicemente presentando un proprio documento nel bar di fronte.

E’ un’opportunità ricca di messaggi positivi – ha spiegato Secondi – perché consente di godere di Città di Castello senza la fretta abituale, di fare del bene alla propria salute e a quella altrui, tutelando, contestualmente, l’ambiente che ci circonda e dimostrando che si può usare un bene comune, rispettandolo e preservandolo come proprio, in modo che il suo utilizzo sia e continui ad essere sempre più collettivo”.

Un’iniziativa questa – ha aggiunto l’assessore tifernate – che s’inserisce spontaneamente nel pacchetto di azioni a tutela della sostenibilità ambientale, ricordando che non esiste misura eco/compatibile, per quanto raffinata, realmente efficace nei contenuti se non supportata da un’assunzione diretta e consapevole di responsabilità da parte del cittadino utente. Un’adesione convinta, insomma, che in questo specifico caso potremo monitorare con attenzione attraverso“un indicatore sensibile” come quello costituito da modalità d’uso e stato di conservazione delle biciclette”.

share

Commenti

Stampa