BICENTENARIO DI GARIBALDI, ALLA BCT INCONTRO CON LA PRONIPOTE ANITA - Tuttoggi

BICENTENARIO DI GARIBALDI, ALLA BCT INCONTRO CON LA PRONIPOTE ANITA

Redazione

BICENTENARIO DI GARIBALDI, ALLA BCT INCONTRO CON LA PRONIPOTE ANITA

Lun, 29/10/2007 - 18:32

Condividi su:


La pronipote di Giuseppe Garibaldi, Anita, sarà domani pomeriggio ospite al caffè letterario della Bct (ore 17). La scrittrice presenta il suo libro “Nate dal mare le donne Garibaldi: Anita, Costanza e Speranza” (Il Saggiatore) avviando così una riflessione al femminile sulla storia d'Italia attraverso tre donne che hanno vissuto in prima persona la straordinaria epopea della famiglia Garibaldi: la brasiliana Anita, moglie di Giuseppe; l'inglese Costanza, moglie del loro figlio Ricciotti; l'americana Speranza, moglie di Ezio, nipote dell'eroe dei due mondi. Tre storie che si snodano attraverso 150 anni, dal 1820 al 1970: dal Risorgimento al periodo postunitario, dalla Prima guerra mondiale al fascismo e al dopoguerra. La presentazione si avvale del prezioso intervento della storica Carla Arconte e si inserisce all'interno delle celebrazioni del bicentenario di Giuseppe Garibaldi, iniziative volute dal Comitato provinciale per la valorizzazione della cultura della Repubblica nell'Unità Europea.

Bct-biblioteca comunale terni- ha allestito anche una mostra bibliografica, visitabile fino al 30 novembre in sala Farini, che offre ai cittadini un'ampia scelta di testi, tutti dedicati alla figura di Garibaldi ed il suo tempo, ai suoi rapporti con la nostra città, con il nostro territorio e suggerisce dei percorsi letterari volti alla scoperta ed all'approfondimento della vita e della personalità di uno dei più importanti padri della patria italiana.

Note biografiche

Anita Garibaldi è figlia di Ezio e discendente in linea diretta di Giuseppe e Anita. Giornalista pubblicista, ha ideato e diretto programmi televisivi come Cosa farò da grande e L'Europa e noi, e ha svolto ricerche documentaristiche in Messico, Brasile e Uruguay per la RAI. Responsabile per dieci anni della European Cultural Foundation, con sede ad Amsterdam, presiede il CESPEURO (Centro studi politiche europee) ed è rappresentante per l'Italia della Lega per la difesa dei diritti umani. Nel 1998 ha dato vita al movimento Mille donne per l'Italia (www.1000donneitalia.net); e nel 1999 ha fondato l'Associazione nazionale garibaldina. Fa parte della prestigiosa associazione Colonial Dames of America e, sempre nel 1999, le è stata conferita l'onorificenza di Ufficiale al merito della Repubblica italiana. È autrice anche di La donna del Generale (Rusconi).


Condividi su:


Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!