Bevagna, pavimentazioni da un milione di euro - Tuttoggi

Bevagna, pavimentazioni da un milione di euro

Redazione

Bevagna, pavimentazioni da un milione di euro

A febbraio partiranno i primi cantieri in centro storico I Nuove reti per l'acqua ed il gas
Gio, 14/01/2016 - 14:36

Condividi su:


Bevagna, pavimentazioni da un milione di euro

Il centro storico di Bevagna sarà interessato da una maxi opera di pavimentazione e rifacimento della rete idrica e del gas: i finanziamenti ammontano a circa un milione di euro, ottenuti dall’amministrazione comunale tramite fondi europei del Puc 3, piano d’ambito dell’Ati 3 e risorse dello stesso bilancio comunale.

II progetto è stato presentati martedì sera dal sindaco Analita Polticchia nel corso di un’affollata assemblea pubblica all’auditorium Santa Maria Laurentia.

“Abbiamo concordato tutti gli interventi insieme a cittadini ed operatori economici – fa sapere la Polticchia – ai primi di febbraio partiranno i lavori nell’asse tra piazza Silvestri e Porta Sant’Agostino, lungo corso Amendola. Saranno suddivisi in cinque sezioni di lavoro, con possibilità di modificare mano a mano la viabilità. E’ comunque prevista una sospensione – precisa – nel periodo del Mercato delle Gaite, per concludere entro l’estate. Oltre alla rete di acqua e gas sarà sistemata l’intera pavimentazione. L’intervento sull’asse di corso Matteotti – annuncia il sindaco – sarà invece avviato da Porta Foligno nella seconda metà di luglio, per concludersi in piazza Silvestri prima del periodo natalizio”.

Dopo l’avvio del wi-fi pubblico gratuito, il centro storico di Bevagna si prepara così a risorgere ed affrontare le sfide del futuro.

Cercheremo di limitare al massimo i disagi – dichiara il sindaco Analita Polticchia – e siamo davvero orgogliosi, come amministrazione comunale, di essere riusciti a realizzare quest’intervento di portata storica per la città di Bevagna, in particolar modo per il rifacimento della rete idrica, in un momento in cui, reperire queste cifre è difficile come non mai”.


Condividi su:


Aggiungi un commento