Bando per infermieri Usl 2: rispondono in 70, anche pochi pensionati

Bando per infermieri Usl 2: rispondono in 70, anche pochi pensionati

Redazione

Bando per infermieri Usl 2: rispondono in 70, anche pochi pensionati

Mar, 11/01/2022 - 11:13

Condividi su:


Gli infermieri andranno a potenziare le strutture territoriali anti Covid della Usl 2, postazione tamponi e punti vaccinali

Sono stati 70 gli infermieri che hanno risposto all’avviso pubblico dell’Usl Umbria 2 rivolto anche a pensionati, “per prestare attività clinico assistenziale” nell’ambito delle strutture dell’azienda sanitaria locale. Gli infermieri in particolare erano richiesti per coprire posti in aree critiche ospedaliere, servizi territoriali, punti vaccinali territoriali e postazioni drive through per i tamponi.

L’Usl fa quindi sapere che all’avviso pubblico hanno aderito 70 infermieri, “pochi di questi in pensione”.

“Un ottimo risultato”: così il direttore amministrativo Piero Carsili esprime soddisfazione per l’esito del bando. I 70 professionisti andranno a potenziare le strutture territoriali anti Covid della Usl 2, postazione tamponi e punti vaccinali.

Il bando prevede un compenso lordo per gli infermieri pari a 30 euro l’ora per un massimo di 35 ore settimanali previste.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!