Banda Polizia di Stato conquista il Festival sulle note di Morricone e Imagine di Lennon | Foto e Video - Tuttoggi

Banda Polizia di Stato conquista il Festival sulle note di Morricone e Imagine di Lennon | Foto e Video

Carlo Ceraso

Banda Polizia di Stato conquista il Festival sulle note di Morricone e Imagine di Lennon | Foto e Video

Ven, 02/07/2021 - 21:39

Condividi su:


La Banda della Polizia di Stato conquista il Festival dei 2 Mondi nel corso di una serata che ha visto Piazza Duomo sold out con quasi mille spettatori per uno spettacolo che ha spaziato dal tango alle celebri arie di Morricone, per finire con Imagine di John Lennon.

A dirigere l’orchestra bandistica, composta di più di 70 elementi, il direttore Maurizio Billi, tra i più celebri e premiati direttori a livello mondiale.

Molte le autorità presenti a cominciare dal Vice Capo della Polizia di Stato, il prefetto Maria Luisa Pellizzari, prima donna a ricoprire questo delicato incarico dallo scorso novembre e alla sua prima apparizione ufficiale al Festival di Spoleto.   

Banda Polizia chiude con Imagine di Lennon

A presentare la serata con racconti anche inediti una splendida Elena Cervigni. La Banda della Polizia di Stato accompagna il pubblico del Festival lungo un percorso musicale che affronta celebri brani di autori quali Stephen Melillo (Godspeed), John Williams (Schindler’s List, rielaborata dal Maestro Billi), Ennio Morricone (Metti una sera con…, C’era una volta il west, Saharan dream, The Mission), Alfred Reed (El camino royal), Gardel e Piazzolla (Tangos), Kander/Fred Ebb (New York, New York) per chiudere con la mai dimenticata Imagine di John Lennon.

E proprio Imagine ha visto la piazza illuminarsi dei telefonini di chi ha voluto riprendere la straordinaria interpretazione eseguita dalla Banda della Polizia di Stato (guarda il Video).

Ad impreziosire l’esecuzione lo straordinario violino di Olga Zakharova in Schindler’s List e Tangos, l’arpa di Chiara Marchetti, il sax soprano dello spoletino Gabriele Francioli e le voci dei soprani Le Divas (Rita Collura, Valeria Milazzo, Marcella Nigro e Anita Vitale) che hanno intonato i brani di Morricone come la celebre New York New York.

A queste ultime interpretare, accompagnate anche dalla Zakharova, l’Inno Nazionale che ha visto il pubblico salutare con un caloroso applauso la Banda della Polizia di Stato che ha regalato una serata da ricordare negli annali del Festival.

Gli attestati

Il Questore Antonio Sbordone, salutando gli ospiti, ha affermato che “se è vero come è vero che la Polizia rappresenta, rispetto alle comunità, il volto amico dello Stato, la nostra Banda Musicale è semplicemente una straordinaria rappresentazione di questa amicizia”. A chiusura del concerto l’emozionante interpretazione dell’Inno d’Italia. Al termine del Concerto il Prefetto Maria Luisa Pellizzari, ha consegnato un riconoscimento di benemerenza al 95enne Cavalier Luigi Cosso, Vice Presidente della Sezione di Spoleto dell’Anps (Associazione nazionale della Polizia di Stato) accompagnato sul palco dal Presidente Roberto Ianuale.

La Pellizzari ha avuto parole di elogio per la Banda musicale: Un’orchestra meravigliosa che rappresenta le donne e gli uomini della Polizia di Stato, attraverso il linguaggio della musica, come universali: che raggiungono tutti, perché noi siamo di tutti voi, al servizio della comunità”.

Attestati sono stati consegnati dal Presidente nazionale Anps, Michele Paternoster, all’arcivescovo Boccardo e ai vertici dell’Euospin che ha contribuito alla serata.

Le autorità

A fare gli onori di casa il Questore di Perugia, Antonio Sbordone, che ha salutato le autorità presenti come il Prefetto di Perugia Armando Gradone, il Presidente della Corte d’Appello Vincenzo D’aprile, il Commissario prefettizio Tiziana Tombesi, l’arcivescovo di Spoleto e Norcia monsignor Renato Boccardo, il Giudice della Corte d’Appello di Perugia Augusto Fornaci, il Generale comandante della Legione Umbria Carabinieri Antonio Bandiera, il Comandante della Scuola lingue estere di Perugia Generale Salvatore Carta, il Prefetto in quiescenza Roberto Sgalla, i sindaci di molti comuni umbri quali Stefano Zuccarini di Foligno, Luciano Bacchetta di Città di Castello e Presidente della Provincia di Perugia, di Assisi Stefania Proietti, di Norcia Nicola Alemanno, solo per citarne alcuni, che hanno preso posto nella fila 11 riservata alle più alte cariche.

Scarsa la presenza della politica locale ad eccezione dell’ex sindaco Umberto de Augustinis e dei consiglieri della sua lista “Laboratorio” Mario Mancini e Massimiliano Montesi.

© Riproduzione riservata

Ultima notizia: Festival, stupore e scandalo per Coin operated di Jonas&Lander | Foto

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!