BAGARRE IN CONSIGLIO: PD INVERTE I LAVORI PER NON PARLARE DEL PALATENDA. OPPOSIZIONE ABBANDONA L’AULA. L'ORGOGLIO PER BERLUSCONI PASSA DA SPOLETO: PDL CI RIPENSA E RIENTRA “DOBBIAMO DIFENDERE IL PREMIER”. OLE’ - Tuttoggi.info

BAGARRE IN CONSIGLIO: PD INVERTE I LAVORI PER NON PARLARE DEL PALATENDA. OPPOSIZIONE ABBANDONA L’AULA. L'ORGOGLIO PER BERLUSCONI PASSA DA SPOLETO: PDL CI RIPENSA E RIENTRA “DOBBIAMO DIFENDERE IL PREMIER”. OLE’

Redazione

BAGARRE IN CONSIGLIO: PD INVERTE I LAVORI PER NON PARLARE DEL PALATENDA. OPPOSIZIONE ABBANDONA L’AULA. L'ORGOGLIO PER BERLUSCONI PASSA DA SPOLETO: PDL CI RIPENSA E RIENTRA “DOBBIAMO DIFENDERE IL PREMIER”. OLE’

Gio, 10/12/2009 - 19:50

Condividi su:


Altro che parto difficile. Il tempo che l’amministrazione Brunini prima, e quella Benedetti più recentemente, stanno perdendo per trovar un soluzione alla struttura sportiva, sarebbe bastato e avanzato per metter al mondo qualche nidiata di cuccioli. E così anche oggi l’argomento è saltato. Complice la maggioranza consigliare che pur di dar sponda all’amministrazione ha proposto nientepopodimenoche di invertire l’ordine dei lavori. Al posto del Palatenda, che tiene in ansia società sportive e non solo, al piddì è sembrato più opportuno affrontare una mozione presentata in occasione della manifestazione indetta dalla Federazione Nazionale della Stampa per rivendicare il sacrosanto diritto alla libertà di informazione. Piccolo dettaglio: la protesta della Fnsi, per chi non lo ricordasse, si è già tenuta lo scorso 3 ottobre! Certo, poteva andar peggio. Come ad esempio discutere sulla liberazione dell'Italia dal fascismo o sulla caduta del primo Governo Prodi.

Insomma, pare proprio che qualcosa di più attuale e importante per la città non ci fosse da discutere.

Eppure già ai primi di ottobre il primo cittadino aveva chiesto appena un paio di settimane per discutere con la città sul progetto Palatenda. Più recentemente, il 20 novembre scorso, era stato il vice sindaco Dante Andrea Rossi a chiedere ancora una settimana per permettere ai tecnici di meglio illustrare al Consiglio le proposte della Giunta. Di giorni ne son passati altri 20 ma all’orizzonte non si vede nulla. “I tecnici comunali sono tutti ad un corso, ecco perchè non possiamo affrontare l’argomento”avrebbe provato a giustificare un consigliere del centro sinistra. Eppure fonti non ufficiali sostengono che i lavori per il Palasport siamo ripresi ieri per realizzare la struttura da 99 posti. Insomma da parlare e far chiarezza ce ne sarebbe stato.

Sul delicato tema poi ci sono ben 3 interrogazioni e precisamente di Sergio Grifoni, di Gianmarco Profili e Angelo Loretoni, e, per non farsi mancar proprio nulla, visto che sostengono la maggioranza, anche quella dei socialisti Enzo Alleori e Gilberto Stella.

Fabrizio Cardarelli e Antonio Cappelletti (Lista civica Rinnovamento) hanno così giocato l’asso nella manica chiedendo di votare l’urgenza almeno sulla interrogazione socialista. Respinta.

Era tanta, ma proprio tanta, la voglia della Cristofori & Co. di parlar dei problemi della stampa che non c’era trippa per gatti. E’ a questo punto che l’opposizione ha deciso di abbandonare l’aula in segno di protesta. Non prima di aver denunciato la propria rabbia. “E’ sconsolante – ha detto l’avvocato Cappelletti che ancora ieri aveva denunciato le scorrettezze politiche della Giunta – non veniamo qui per sser presi in giro”. “Sembrano come quegli studenti che sanno di essere interrogati” dice il profesor Cardarelli “e anzichè studiare preferisono marinare la scuola”.

Ma anhe nell’opposizione c’è chi si distingue. Neanche il tempo di uscire fuori dal Consiglio che all’ex anneista Carlo Petrini è venuto l'atroce dubbio: chi difenderà il premier Berlusconi nel dibattito voluo da quei comunisti del Pd? Contr’ordine compagni, tutti dentro. E così al risicato gruppo (3 i consiglieri del Pdl presenti; con Petrini c’erano David Militoni e Alessandro Cretoni) non è rimasto che rimarcare il cartellino.

Insomma il solito teatrino della politica. Che per fortuna questa volta è rimasto oscuro ai più: da 48 ore, infatti, è saltata la diretta streaming e nessuno sa spiegare il perchè.

E il Palatenda? Forse se ne parlerà il 14 dicembre, anche se l’argomento non è all’ordine del giorno. Intnto c’è chi giura di aver sentito dei lamenti dall’assessorato allo sport: uhè, uhè, uhè.


Condividi su:


ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_spoleto

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!