AVVIO DI LEGISLATURA IMPEGNATIVO PER L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI TREVI GUIDATA DA BERNARDINO SPERANDIO - Tuttoggi

AVVIO DI LEGISLATURA IMPEGNATIVO PER L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI TREVI GUIDATA DA BERNARDINO SPERANDIO

Redazione

AVVIO DI LEGISLATURA IMPEGNATIVO PER L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI TREVI GUIDATA DA BERNARDINO SPERANDIO

Mar, 21/06/2011 - 10:31

Condividi su:


AVVIO DI LEGISLATURA IMPEGNATIVO PER L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI TREVI GUIDATA DA BERNARDINO SPERANDIO

Un avvio di legislatura impegnativo e particolarmente operativo, come si conviene a un uomo che viene dal mondo dell’impresa, un inizio di mandato ricco di nuovi spunti per il neo sindaco Bernardino Sperandio.
Dopo la proclamazione ufficiale e il discorso sulle linee di mandato pronunciato nel corso del consiglio comunale di insediamento presieduto da Francesco Pietrolati, il passaggio dell’assegnazione degli incarichi e in particolare delle deleghe ai componenti della giunta contiene alcune significative novità.
Oltre alle tradizionali deleghe assessorili, il sindaco ha scelto di assegnare alcune materie da seguire ai consiglieri comunali – operazione possibile soltanto a seguito di modifica dello statuto comunale – : per Giuliano Nalli si ipotizza la delega ai rapporti con i comuni e le istituzioni intercomunali, per Massimo Orlando Lezi le manutenzioni programmate, la polizia locale, l’associazionismo, per Gianni Terenzi le politiche sociali, l’immigrazione, la protezione civile e il funzionamento dello Sportello del cittadino.
Il decreto di nomina dei quattro componenti la giunta, vista la riduzione di due assessori prevista dalla legge, comporta come conseguenza un maggior carico di lavoro per ogni membro e di responsabilità in capo all’esecutivo guidato dal primo cittadino il quale ha tenuto per sé, oltre a quelle che sono state ipotizzate per i consiglieri delegati, alcune importanti deleghe: la cultura, i beni artistici, archeologici e monumentali, i centri storici, musei, biblioteche e pinacoteche, la salute.
Al vice sindaco Paolo Pallucchi sono stati assegnati i lavori pubblici, la ricostruzione post terremoto, l’edilizia scolastica, il patrimonio, l’arredo e decoro urbano, verde pubblico, sviluppo e recupero centri frazionali, sviluppo delle aree alluvionate e montane.
A Stefania Moccoli, l’unica donna in consiglio comunale, sono state assegnate: l’urbanistica, l’edilizia privata e le politiche per la casa, l’istruzione, le politiche per l’infanzia e la famiglia, i servizi civici (anagrafe, toponomastica, stato civile), le risorse educative, le politiche giovanili, trasporti, mobilità e viabilità, comunicazione e attività istituzionali, cooperazione internazionale, progetti comunitari istituzionali, personale, organizzazione e risorse umane.
A Gianluca Tribolati il commercio e le attività produttive, le politiche del lavoro e dell’occupazione, la formazione professionale, fiere e mercati, sicurezza sul lavoro, statistica produttiva, ricerca, innovazione e sistemi informativi, sport, bilancio e tributi, aziende e partecipazioni comunali.
A Roberto Venturini sono andate le deleghe all’agricoltura e promozione dei prodotti tipici, turismo e promozione del territorio, politiche comunitarie, ambiente, gestione rifiuti, sviluppo sostenibile e certificazione ambientale.
È la prima volta che a Trevi vengono istituite alcune specifiche deleghe su temi di grande rilevanza ai quali il sindaco e la giunta intendono dare particolare impulso: la famiglia, i centri storici, la cooperazione internazionale, le politiche e i progetti comunitari, la comunicazione istituzionale.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.
"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!