Auto acquistate col finanziamento, Codacons Umbria: "Via ai risarcimenti" - Tuttoggi

Auto acquistate col finanziamento, Codacons Umbria: “Via ai risarcimenti”

Redazione

Auto acquistate col finanziamento, Codacons Umbria: “Via ai risarcimenti”

Dopo la multa dell’Antitrust a case automobilistiche e finanziarie: ecco chi può chiedere il rimborso
Dom, 13/01/2019 - 09:43

Condividi su:


Auto acquistate col finanziamento, Codacons Umbria: “Via ai risarcimenti”
Auto acquistate con il finanziamento, il Codacons dell’Umbria invita i possessori di vetture a mostrare il proprio contratto d’acquisto per verificare la possibilità di essere risarciti, dopo la sanzione dell’Antitrust che ha riconosciuto il cartello anticoncorrenza, elevando una multa da 678 milioni di euro a case automobilistiche e società finanziarie.
Le società coinvolte – ricordano dal Codacons – sono Banca PSA Italia, Banque PSA Finance, Santander Consumer Bank, BMW Bank, BMW AG, Daimler AG, Mercedes Benz Financial Services Italia, FCA Bank, FCA Italy, CA Consumer Finance, FCE Bank, Ford Motor Company, General Motor Financial Italia, General Motors Company, RCI Banque, Renault, Toyota Financial Services, Toyota Motor Corporation, Volkswagen Bank, Volkswagen, nonché le associazioni di categoria Assofin ed Assilea“.
A far scattare l’inchiesta era stato il “pentimento” della Mercedes, che nel 2017 aveva deciso di consegnare al’ Antitrust 145 documenti dove si evidenziava l’esistenza di accordi tra una decina di finanziarie delle case automobilistiche mirati a stabilire i prezzi e i costi dei finanziamenti a danno dei consumatori.
L’attuazione di un’intesa complessa e continuata che ha portato per anni allo scambio di informazioni sensibili relative a quantità e prezzi attuali e futuri, ha determinato una riduzione della concorrenza tra operatori con effetti diretti per i consumatori – spiega il Codacons – Il cartello avrebbe quindi tenuto elevati i costi dei finanziamenti concessi agli automobilisti che acquistavano una automobile a rate, impedendo di godere dei tariffe più vantaggiose garantite in caso di una correttezza concorrenza tra operatori“.
Codacons chiede quindi che tutti gli utenti che tra il 2003 e il 2017 abbiano contratto finanziamenti per acquisto di auto tramite le società sanzionate dall’Antitrust siano rimborsati delle maggiori somme pagate a causa dell’intesa anticoncorrenziale messa in atto da case automobilistiche e società finanziarie.


Condividi su:


Aggiungi un commento