Ater Umbria presenta il nuovo quartiere di San Valentino - Tuttoggi.info

Ater Umbria presenta il nuovo quartiere di San Valentino

Redazione

Ater Umbria presenta il nuovo quartiere di San Valentino

Ven, 08/12/2023 - 07:00

Condividi su:


Ater Umbria, Comune di Terni, Regione Umbria e Politecnico di Milano hanno illustrato il progetto "Terni, rigenerare San Valentino"

Grande partecipazione all’incontro con la cittadinanza che si è svolto a Terni, in un sopralluogo nell’area oggetto di intervento e presso il San Valentino Sporting Club, per presentare il progetto “Terni: rigenerare San Valentino”, realizzato da Regione Umbria, Ater Umbria, Comune di Terni e il Politecnico di Milano. Presenti: l’Assessore alle politiche della casa della Regione Umbria Enrico Melasecche, l’Assessore ai lavori pubblici, PNRR ed edilizia residenziale pubblica del Comune di Terni, Giovanni Maggi, il Presidente di Ater Umbria Emiliano Napoletti, il Prof. Massimo Bricocoli del Politecnico di Milano, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali del territorio, il Direttore di Ater Umbria, Marco Larini, i funzionari di Ater Umbria e i rappresentanti del Cda.

Riqualificazione del quartiere San Valentino-San Lucio

Il progetto riguarda una grande opera di riqualificazione urbana nel quartiere San Valentino-San Lucio per la quale sono state definitivamente approvate le procedure di aggiudicazione dell’appalto integrato (dunque la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori). A realizzarlo sarà un raggruppamento temporaneo di Imprese locali, Picone Costruzioni Srl/Italstem Spa. E’ frutto di un accordo di ricerca tra Ater Umbria e il Dipartimento DAStU del Politecnico di Milano ed è finanziato tramite il Fondo complementare al PNRR “Sicuro, Verde e Sociale” e un co-finanziamento da parte della Regione Umbria per un importo totale dell’intervento pari a €14.566.954.

Premio Urbanistica’ Urban Promo 2023, nell’ambito della sezione dedicata alle nuove modalità dell’abitare e del produrre.

Lo studio progettuale è partito dal basso, sviluppando un’analisi degli aspetti della vita sociale degli abitanti, delle loro aspirazioni, dei loro problemi, tramite un’ attività di ricerca sul campo che è stata effettuata con sopralluoghi nel quartiere e nelle aree adiacenti, colloqui informali e interviste con residenti e tecnici. Sulla base delle informazioni raccolte e dei dati forniti da Ater è stato elaborato un quadro conoscitivo che ha costituito la base di riferimento per la definizione dell’intervento progettuale dal punto di vista architettonico e urbanistico.

“Per il nostro dipartimento – ha dichiarato il Prof. Bricocoli – è stato importante affiancare Ater, la Regione e il Comune di Terni in una iniziativa che è di rigenerazione non solo fisica (ovvero che interviene sulla parte del quartiere che ha dei problemi strutturali e fisici sugli edifici) ma anche di capire come re-interpretare il ruolo del quartiere da oggi in poi e dunque in una prospettiva futura”.

Isola tra due ponti

Il quartiere è una sorta di isola, raggiungibile solo da due ponti. Non lo si può attraversare per caso, e forse anche per questo motivo, ha patito per diversi anni uno stato di crisi e di abbandono. Il progetto prevede la demolizione di tre edifici, oggi disabitati e abbandonati, che saranno sostituiti con due nuovi volumi, per ricostituire un vero e proprio “quartiere” con una pluralità di attività e di luoghi di relazione e socialità. Saranno inserite nuove piantumazioni per rafforzare la connessione con il tessuto preesistente e lo spazio verde. Nei piani terra sono previsti alloggi e appartamenti con spazi di lavoro in duplex e locali per attività sociali e commerciali affacciate su due nuove piazze, con la possibilità di insediare alloggi-comunità per persone affette da disabilità, per potenziare un tipo di servizio di interesse pubblico già presente nel quartiere.

Bando a livello nazionale

Per l’Assessore Melasecche: “La nostra volontà è di dare un taglio netto con il passato. Come amministrazione regionale non solo abbiamo seguito e in qualche modo spinto Ater nel procedere, ma abbiamo anche messo un finanziamento a parte per migliorare la viabilità di ingresso al quartiere. Abbiamo intenzione di indire un bando a livello nazionale affinché i migliori artisti possano dipingere (dove è possibile) murales sulle pareti, per legare ancor di più il senso dell’amore e di San Valentino a un quartiere che ha bisogno di tutto, di arte, socialità, di funzionalità e di ambiente. Terni, piaccia o no, si avvia verso una fase di rilancio e io ci sto credendo molto”. 

 “E’ un progetto estremamente importante per la città e per la riqualificazione di questa zona – ha dichiarato l’Assessore Maggi – E’ fondamentale dare alloggi ai cittadini, di cui abbiamo un estremo bisogno”.

Ater Umbria

Per il Presidente di Ater Umbria, Napoletti: “Regione Umbria attraverso Ater ha in programma e in realizzazione un intervento profondo che ha una duplice natura, di rigenerazione urbana ma anche, e soprattutto, di rigenerazione sociale. In effetti con un modo di procedere innovativo per il nostro territorio, l’intervento progettuale è stato preceduto da una serie di ricognizioni sul territorio per capire chi abita, chi vive in questo luogo e chi vivrà e continuerà a viverci, una volta che esso sarà stato rigenerato. Dunque la chiave è stata quella di interpretare e capire e, per quanto possibile realizzare, una situazione conforme e utile alle esigenze di vita e di socialità delle persone”. 

ACCEDI ALLA COMMUNITY
Leggi le Notizie senza pubblicità
ABBONATI
Scopri le Opportunità riservate alla Community
necrologi_terni

L'associazione culturale TuttOggi è stata premiata con un importo di 25.000 euro dal Fondo a Supporto del Giornalismo Europeo - COVID-19, durante la crisi pandemica, a sostegno della realizzazione del progetto TO_3COMM

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!


    trueCliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

    "Innovare
    è inventare il domani
    con quello che abbiamo oggi"

    Grazie per il tuo interesse.
    A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!