Atc e cinghiali, i nodi restano: cacciatori contro le epurazioni dei "ribelli"

Atc e cinghiali, i nodi restano: cacciatori contro le epurazioni dei “ribelli”

Massimo Sbardella

Atc e cinghiali, i nodi restano: cacciatori contro le epurazioni dei “ribelli”

Lun, 19/07/2021 - 07:40

Condividi su:


Riunione delle associazioni venatorie più rappresentative, che temono il fallimento delle politiche di contenimento e puntano l'indice contro la gestione Atc

Bene la decisione della Regione di provvedere con fondi propri aggiuntivi al pagamento dei danni ulteriori provocati dai cinghiali nel 2020, quando, a causa del Covid, le giornata si caccia sono state molto limitate. Ma i cacciatori temono il ripetersi del problema nel futuro. E puntano l’incide contro gli Atc 1 e 3 che stanno tentando un’epurazione nei confronti dei membri dei Comitati di gestione assenti alle votazioni sul bilancio.

Le associazioni venatorie più rappresentative in Umbria – assente Arci Caccia – si sono riunite per discutere e valutare i provvedimenti e le vicende che stanno interessando la caccia.

Cinghiali: bene la Regione, ma il problema resta

Comune soddisfazione e senso di gratitudine verso la Giunta regionale che, accogliendo le richieste del mondo venatorio, ha coperto interamente le quote dei danni da fauna selvatica, in particolare del cinghiale.

“Tuttavia – lamentano le associazioni – questo atto, che è sicuramente di aiuto alla caccia e di riconoscenza verso le difficoltà del momento, non è stato accompagnato dalla giusta considerazione delle richieste che le associazioni venatorie riunite hanno fatto negli ultimi mesi. Se da un lato, infatti, lo stanziamento è il risultato più importante che le associazioni si aspettavano, d’altro canto tutte le altre indicazioni e lamentele indirizzate ad ATC e Regione non hanno ricevuto risposta. Quello che preoccupa è infatti ormai il dopo fase straordinaria della copertura dei danni, visto che si hanno già le prime avvisaglie che i nuovi sistemi di contenimento cinghiale non avranno il successo sperato”.

Cinghiali, il Tar sospende
parte del regolamento selezione

Contro le epurazioni dei “ribelli”

Le associazioni venatorie non ci stanno al tentativo di epurazione operato dagli Atc 1 (dove il bilancio alla fine è stato approvato) e 3 (dove c’è tempo fino a fine luglio, a seguito della proroga concessa dalla Regione). E di domandano come mai, proprio ora, i presidenti e la stessa Regione si appellano al regolamento, chiedendo le giustificazioni delle assenze. Tra l’altro, senza far rilevare le violazioni del regolamento avvenute sulle convocazioni.

“Ma nel guardare avanti – scrivono a questo proposito le associazioni venatorie – si aggiunge un nuovo capitolo alla telenovela degli Atc. Nonostante le associazioni venatorie, con qualche distinguo, abbiano chiaramente indicato i motivi della mancata partecipazione alla votazione dei bilanci, vengono messi sotto osservazione i componenti assenti per più di 3 volte, come se la situazione fosse normale e forse pensando che in questo modo saranno obbligati a partecipare”.

E sul nodo Atc i cacciatori ribadiscono: “Chiediamo da mesi un confronto con programmazione e concertazione su tutti gli argomenti principali che affrontano gli Atc. Non è possibile che chi pratica la caccia venga tenuto fuori dalle scelte fatte. Ma ora, quindi – concludono i cacciatori – si cade dal pero e si chiede ai delegati perché non partecipavano?”.

La Lega spara ancora su due Atc: vertici da rimuovere

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!