Ast, al Mise il Governo 'non si presenta' al tavolo | Azienda sottoscrive accordo biennale - Tuttoggi

Ast, al Mise il Governo ‘non si presenta’ al tavolo | Azienda sottoscrive accordo biennale

Luca Biribanti

Ast, al Mise il Governo ‘non si presenta’ al tavolo | Azienda sottoscrive accordo biennale

Lega e M5S assenti, vertice presieduto da funzionario
Lun, 08/04/2019 - 20:57

Condividi su:


Si è svolto oggi l’incontro al Ministero dello Sviluppo economico tra organizzazioni sindacali e direzione AST alla presenza delle istituzioni Ternane ed Umbre.  L’azienda ha finalmente trascritto, dopo molti annunci verbali, le intenzioni e linee guida che contraddistinguono la strategia industriale futura di AST per il biennio 2019-2020.

Ricordiamo che il piano industriale prevedere u investimento di 57 milioni di euro per il rinnovo degli impianti, per la sicurezza, ambiente, efficienza, ottimizzazione risorse, ricerca e sviluppo, mentre la produzione prevede 940 mila tonnellate di acciaio liquido e un incremento della produzione a freddo del 6% annuo. Sembra invece confermato il taglio del personale da 2369 impiegati a 2300.

“Come organizzazioni Sindacali si legge in una congiuntaabbiamo ribadito un giudizio non positivo rispetto a quanto proposto che complessivamente presenta un orizzonte di indebolimento del sito anche in ragione del contesto di mercato in cui è costretta ad operare AST.

Dall’incontro di oggi è emersa la necessità di riprogrammare un incontro, sempre al Ministero, entro la metà del mese di Maggio 2019 per sciogliere i nodi ancora aperti.

Al contempo Azienda e Sindacato hanno convenuto la necessità di svolgere degli incontri, già calendarizzati, in sede locale per discutere i punti oggi presentati nelle linee guida.

“Tale percorso, per quanto ci riguardascrivono i sindacatiè utile per verificare la reale volontà aziendale a trovare punti di accordo sui diversi temi anche a fronte di una annunciata disponibilità dell’azienda a modificare alcune impostazioni nelle linee guida presentate”.

Gli incontri si svolgeranno nei giorni 16 aprile 2019, 3 maggio 2019 e 7 maggio 2019. Le organizzazioni sindacali hanno ribadito che al fine di garantire una corretta e serena discussione propedeutica al raggiungimento di una intesa è indispensabile che l’azienda non proceda, come avvenuto nei mesi scorsi, ad azioni unilaterali in merito alla riorganizzazione interna.

“Auspichiamo – conclude la nota sindacale – che per la strategicità che riveste AST a livello nazionale rispetto alle sue produzioni, nel mesi di maggio il governo presieda il prossimo incontro ai massimi livelli a differenza di quanto determinatosi negli incontri precedenti”.

Al tavolo dei lavori non hanno preso parte esponenti del Governo: né il M5S, né la Lega hanno partecipato al vertice, ma soltanto una funzionaria in rappresentanza istituzionale; certamente non era questo l’interlocutore che istituzioni e sindacati si aspettavano.

Aggiungi un commento

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!