ASCOM: FRA VELENI, MEZZE VERITA’ E RIPENSAMENTI, VENGONO SMENTITE ALCUNE DIMISSIONI. MA RESTA IL LICENZIAMENTO DELLA SEGRETARIA - Tuttoggi

ASCOM: FRA VELENI, MEZZE VERITA’ E RIPENSAMENTI, VENGONO SMENTITE ALCUNE DIMISSIONI. MA RESTA IL LICENZIAMENTO DELLA SEGRETARIA

Redazione

ASCOM: FRA VELENI, MEZZE VERITA’ E RIPENSAMENTI, VENGONO SMENTITE ALCUNE DIMISSIONI. MA RESTA IL LICENZIAMENTO DELLA SEGRETARIA

Sab, 10/05/2008 - 20:00

Condividi su:


Comunicato da Francesco Filippi Norcia: I consiglieri dimissionari di ieri sono in 2 che confermano le stesse, ma le dichiarazioni sono in toto di Lalli Cristina per le quali deve assumersi la responsabilità essendosi gli altri tutti dissociati. Non parlo di Miriam Valli e Diego Simoni, perché quest’ultimo si era dimesso molto tempo fa ed abbiamo provveduto alla sostituzione con i primi non eletti dalla scorsa assemblea, lo stesso nella missiva dichiarava la sua mancanza di tempo per gli impegni richiesti dall’ufficio di presidenza e dal consiglio tutto. Per la Valli Miriam ugualmente abbiamo provveduto alla sostituzione essendo arrivate le sue dimissioni il mese scorso e più precisamente il 14 aprile per mancanza di progettualità ha scritto, ha veramente ragione, da lei non è venuta fuori nessuna proposta progettuale che il consiglio o io possa aver ascoltato ed approvato. Mi meraviglio poi che in questi giorni con un progetto importante appena approvato che servirebbe a risollevare l’appeal di Norcia in senso trasversale (l’appuntamento Veline in tour) di cui tanto si è discusso e parlato, due operatori economici si prestino a strumentalizzazioni per destabilizzare la nostra organizzazione scegliendo i giornali per comunicare notizie vecchie di mesi, comunque con il buon senso che contraddistingue i più, credo che l’associazione sarà rafforzata dal lavoro di tutti i consiglieri in carica. Io apprendo dai giornali stamani, come detto ieri sera ad un giornalista, delle dimissioni di 4 consiglieri della zona di Cascia, non ancora pervenutemi in forma scritta, dopodiché come d’uso ho provveduto subito a sentire tutti i consiglieri invitandoli a ripensare alle dimissioni qualora le avessero spedite, ciò è stato fatto in precedenza anche con gli ex Simoni e Valli. Per quanto riguarda Cristina Lalli lei ha confermato le dimissioni restando sulla sua posizione, Magrelli giusto conferma le dimissioni per mancanza di tempo e per motivi personalmente a me spiegati. Un grosso errore da me commesso è stato quello di non aver proposto prima un mezzo idoneo di comunicazione veloce tra i consiglieri tutti per tenerli informati giornalmente, ma ho già pensato ad una proposta da fare al prossimo consiglio che credo terremo la prossima settimana. Da parte di tutti l’invito ad evitare strumentalizzazioni ed a lavorare sugli obiettivi stabiliti. Tra l’altro spero che dopo il colloquio avvenuto tra Damocle Magrelli, Vincenzo Bianconi e me, insieme al presidente provinciale Confcommercio ing. Mencaroni, si possa entro la prossima settimana presentare un piano di reintegro per la segretaria dell’Ascom con un contratto sostenibile dalle finanze della nostra associazione, che non può permettersi un tempo pieno. Io e tutti gli altri lodiamo ancora il lavoro fatto dalla segretaria nel trascorso insieme e speriamo ancora nella sua collaborazione per il futuro pregandola di comprendere che tutti, compresa l’Ascom, si trovano in un momento economicamente difficile.

Comunicato da Natale Nardi Cascia: Permango in consiglio dopo aver riflettuto sulle motivazioni addotte dalla Lalli dalle quali mi dissocio, ero intenzionato a far posto a chi ha più tempo di me dopo la richiesta del presidente Filippi di maggior impegno da parte di tutti per il lavoro da svolgere, in seguito rifletteremo sul mio futuro impegno.

Comunicato da Adriano Gaffi Cascia: Dichiaro di essere all’oscuro di quanto detto dall’articolo di oggi sul Giornale dell’Umbria in particolare e permango in consiglio per riflettere insieme sull’accaduto e sul futuro impegno di tutti.

Comunicato da Pierottavio Ottaviani Norcia: Smentisco le mie dimissioni che non ho mai mandato e di aver sottoscritto altro, io ero di diritto in consiglio in quanto rappresentante dello Snag Valnerina, da tempo comunque decaduto, ribadisco però la ferma volontà a collaborare ed entrare nuovamente in consiglio qualora ci fossero degli spazi.

————————————-

Gentile Presidente Filippi,

pur ammettendo qualche difficoltà nel comprendere alcuni passi del Suo comunicato (certamente per mio limite), prendo atto delle Sue dichiarazioni, come pure di quelle dei Signori Nardi, Gaffi e Ottaviani. Confermo, come già detto nel corso della Sua telefonata, l’autorevolezza della fonte circa le “dimissioni “ di sette consiglieri dell’Ente da Lei presieduto, dichiarazioni rese di fronte a numerosi testimoni. Indubbiamente Lei è stato bravo a ricucire lo ‘strappo’ se è vero, come pare vero, che alcuni dei firmatari della lettera di dimissioni hanno avuto un ripensamento in queste ultime 24 ore. E’ evidente comunque che la vicenda ruota intorno al licenziamento, che Lei ci conferma, della segretaria dell’Ascom, Associazione che – è sempre Lei a confermarlo – naviga in “un momento economicamente difficile”. Appare comunque a dir poco singolare licenziare una lavoratrice (che appena ieri pomeriggio era presso gli uffici della Cisl) per dichiarare invece oggi, a due settimane circa dal licenziamento stesso, una disponibilità a continuare la ‘collaborazione’. Di fronte ad atti di questo genere, che sembrano ledere i più elementari diritti dei lavoratori, forse avrebbe fatto meglio a dimettersi l’intero Consiglio direttivo. Ma questa è solo la mia opinione. Che poi la comunicazione della “fine del rapporto” sia avvenuta nell’imminenza della Festa del 1° maggio è una caduta di stile che non sarà sfuggita neanche a Lei. Le auguro buon lavoro, ne avrà sicuramente bisogno, per pacificare l’Ascom, superare il difficile momento economico e l’eventuale prossimo ricorso giudiziario davanti al giudice del lavoro di Spoleto.

Carlo Ceraso


Condividi su:


"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!