ARREDO URBANO, COMUNE DI SPOLETO E ASCOM INSIEME PER LA DEFINIZIONE DEL PIANO - Tuttoggi

ARREDO URBANO, COMUNE DI SPOLETO E ASCOM INSIEME PER LA DEFINIZIONE DEL PIANO

Redazione

ARREDO URBANO, COMUNE DI SPOLETO E ASCOM INSIEME PER LA DEFINIZIONE DEL PIANO

Ven, 01/04/2011 - 15:13

Condividi su:


Nel corso dell’incontro che il Vice Sindaco Stefano Lisci ha tenuto con i commercianti presso la sede dell’ASCOM la scorsa settimana, si è convenuto di procedere alla redazione del nuovo piano dell’arredo urbano attraverso una fase di partecipazione condivisa.Per questa ragione l’Amministrazione comunale si è assunta l’impegno di organizzare entro breve un incontro nel corso del quale i progettisti, i rappresentanti dei commercianti e la Giunta comunale valuteranno insieme le soluzioni tecniche adottate, tenendo conto delle osservazioni emerse da parte dei commercianti.

L’incontro è stato utile anche per verificare gli impegni che l’Amministrazione aveva assunto per il rilascio delle autorizzazioni relative alle pedane per l’anno 2011, il cui iter è stato completato garantendo la possibilità di allestire gli spazi esterni agli esercizi prima di Pasqua.

“L’Amministrazione comunale – ha dichiarato il Vice Sindaco Stefano Lisci – ha intenzione di procedere all’approvazione del nuovo piano dell’arredo solo dopo averlo ampiamente condiviso con le associazioni di categoria, con la Soprintendenza e con tutti gli enti interessati al rilascio delle autorizzazioni delle tipologie che verranno individuate con il nuovo piano”.

“Il contesto socio-economico che stiamo attraversando – hanno convenuto il Vice Sindaco Lisci e il Presidente dell’ASCOM Andrea Tattini – pone difficoltà oggettive alle attività commerciali e, per questa ragione, prima di pensare a nuovi investimenti per una città più bella e accogliente è indispensabile concertare e definire insieme quegli elementi di arredo che richiedono nuovi investimenti da parte degli interessati”.

Proprio per questo è stato garantito ai commercianti e agli esercenti un periodo di transizione utile per adeguarsi alle nuove tipologie di arredo che verranno definite.

“Prima dell’aspetto estetico è indispensabile considerare la funzionalità delle strutture che verranno scelte – ha dichiarato il Presidente dell’ASCOM Andrea Tattini – è per questo che insieme al Vice Sindaco Lisci abbiamo condiviso la necessità di consentire a tutti i commercianti di rappresentare agli architetti ed ai designer le proprie esigenze tecniche”.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!