Area gioco e fitness nel parco del Teatro romano, approvato progetto

Area gioco e fitness nel parco del Teatro romano, approvato progetto

L’area “inclusiva” sarà a norma anche per i portatori di handicap con una zona dedicata anche agli over 65

share

La Regione Umbria, nell’ambito delle risorse del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 destinate alla creazione o al miglioramento di servizi di base alla popolazione rurale, ha ammesso a finanziamento il progetto proposto dal Comune denominato ‘Gioco e Fitness inclusivi nel parco del Teatro romano’.

Lo comunicano il sindaco Filippo Mario Stirati, il vicesindaco con delega alle Politiche sociali Rita Cecchetti e l’assessore alle Politiche giovanili, Associazionismo e Sport Gabriele Damiani: “Vogliamo sottolineare l’importanza questo progetto, significativo per l’inclusione sociale e per aver saputo cogliere con successo le opportunità di finanziamento offerte, in questo caso, da bandi regionali. Finanziato totalmente con un importo di 149.000 euro, consiste nella riqualificazione e valorizzazione dell’area del Parco del Teatro Romano in ottica inclusiva, attraverso la realizzazione di un’area dedicata al gioco e al fitness, sia per minori che per adulti autosufficienti e non, della quale allo stato attuale si registra la mancanza. Tutto naturalmente nel pieno rispetto dei vincoli esistenti, nel significato più ampio del termine”.

In particolare, l’intervento si compone di 3 macroazioni: abbattimento delle barriere architettoniche e messa a norma dei servizi per handicap dell’edificio di proprietà comunale adiacente all’area gioco a servizio del Parco; realizzazione di un’area per il gioco inclusivo priva di barriere; realizzazione di un’area per il fitness over 65.

Anche Gubbio, come le principali città dell’Umbria, sarà quindi dotata di un’area priva di barriere, con attrezzi ludici e di arredo urbano adatti a qualunque bambino, senza e con difficoltà motorie, cognitive e sensoriali, con un settore specifico rivolto alla terza età, fortemente integrato.

share

Commenti

Stampa