Aperte le iscrizioni per la prima edizione della “Sagrantino running”

Aperte le iscrizioni per la prima edizione della “Sagrantino running”

Una corsa tra i paesi, i filari, le cantine ed i paesaggi del Sagrantino per un evento che mette insieme enologia e running, territorio e sport

share

Sport, benessere, salute, territorio, paesaggio, cultura, arte ed enogastronomia. Racchiude tutte queste caratteristiche la “Sagrantino running”, una corsa tra i paesi, i filari, le cantine ed i paesaggi del Sagrantino. Per un evento che mette insieme soprattutto enologia e corsa, territorio e sport. A tre mesi dalla prima edizione (Montefalco e Bevagna, 2-3 novembre 2019) sono state aperte le iscrizioni. Modalità di partecipazione, regolamento, percorsi scelti e tutte le info sono disponibili al sito www.sagrantinorunning.it.

Mentre il taglio del nastro si avvicina è già molta la curiosità intorno a questa corsa tra i vigneti, è c’è già chi si sta preparando, per presentarsi in forma all’appuntamento, misurandosi con i tracciati. La ‘Sagrantino running’ si caratterizza con due corse competitive (Trofeo Perticaia con una distanza lunga di 26 km e Trofeo Terre de la Custodia per la gara più corta di 13 km) in programma domenica 3 novembre, una gara non competitiva denominata ‘EnoGastroCamminata del Sagrantino’ per sabato 2 novembre e diverse attività collaterali. Una due giorni che toccherà Montefalco e Bevagna, ma anche i territori di Gualdo Cattaneo e Giano dell’Umbria.

Un nuovo ecotrail (competizione che unisce allo sport il piacere di correre nella natura) è quindi pronto a svelarsi e a trasformarsi anche in enotrail, con caratteristiche uniche come i vigneti e i paesaggi che i runners provenienti da tutta Italia si troveranno di fronte, e come solo il cuore dell’Umbria sa offrire.

L’Umbria entra così di diritto all’interno della stagione podistica più green che ci sia. Perché la ‘Sagrantino running’ si presenta come un’esperienza che attraversa tutti i sensi, che ha come cornice la bellezza e i profumi della terra umbra, insieme all’arte e la cultura che contraddistinguono questo territorio. Un viaggio sensoriale con più percorsi di gara dove i borghi, le dolci colline, le vigne e le cantine saranno protagonisti insieme agli atleti, a tanto sport e alla perla migliore di questa zona della regione: il Sagrantino.

Tutto è pronto per l’evento che ha iniziato il suo conto alla rovescia con l’aperura delle iscrizioni. Runners di professione, e non solo, possono quindi andare a vedere quale è il percorso più adatto a loro, quello che più li ispira tra le trails e la non competitiva.

Per le due trails con partenza da Montefalco, gare podistiche trail runnig miste asfalto/sterrato, sono massimo 600 i partecipanti che si possono iscrivere (300 per il Trofeo Perticaia di 26 km e 300 per il Trofeo Terre de la Custodia di 13 km). Sono aperte a tutti gli atleti tesserati della FIDAL e degli altri Enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni e possessori di runcard, che all’atto dell’iscrizione produrranno il tesserino valido per l’anno 2019 ed in regola con le norme di tutela sanitaria sull’attività sportiva agonistica. Per la partecipazione alla 1^ edizione della Sagrantino Running è necessario aver compiuto i 18 anni alla data del 3 novembre 2019. Per il percorso più lungo (26 km) due opportunità per iscriversi: fino al 31 agosto € 20 e dal 1 settembre al 30 ottobre (prezzo pieno) € 25. Anche per il percorso corto (13 km) due opportunità: fino al 31 agosto € 10 e dal 1 settembre al 30 ottobre (prezzo pieno) € 15. Per info: 339 1228203.

Ulteriore offerta per dare l’opportunità a tutti, podisti e non, di poter percorrere 13 km tra le bellezze paesaggistiche del cuore dell’Umbria è data dalla ‘EnoGastroCamminata del Sagrantino’, passeggiata non competitiva e percorso enogastronomico tra vigne e cantine con partenza da Bevagna. Iscrizioni: fino al 31 agosto € 15, dal 1 settembre al 30 ottobre (prezzo pieno) € 20. Info: 335 8137383

I tracciati scelti sono caratterizzati da paesaggi collinari, con continui sali e scendi. Le gare e la passeggiata si svilupperanno su sentieri sterrati, strade bianche parzialmente asfaltate e soprattutto tra i vigneti e le cantine del Sagrantino, che proprio nel periodo dell’anno in cui si svolge l’evento (novembre) assumono un particolare e unico colore rossiccio che lo contraddistingue da altri vigneti.

share

Commenti

Stampa