Alla Fortezza Albornoz di Orvieto, al via la 2^ edizione di “Ludi alla Fortezza”

Alla Fortezza Albornoz di Orvieto, al via la 2^ edizione di “Ludi alla Fortezza”

Dal 14 al 17 giugno, promossa dall’Associazione Orvieto 1264, quattro giorni dedicati al sommo poeta Dante Alighieri

share

Trae spunto dalla terzina del VI canto del “Purgatorio” della Divina Commedia di Dante Alighieri, dove vengono citate le due famiglie orvietane dei Monaldeschi e dei Filippeschi, la II edizione dell’evento ORVIETO 1264 “Ludi alla Fortezza”, che si svolgerà dal 14 al 17 giugno ad Orvieto nell’austera Fortezza Albornoz, la trecentesca fortificazione quadrilatera all’estremità orientale della rupe.

Un evento ideato da Gianluca Foresi che ne è il direttore artistico, promosso dall’Associazione Orvieto 1264 – anno dell’istituzione della “Bolla Transiturus” – con la collaborazione del Comune di Orvieto e delle varie associazioni che operano sul territorio per valorizzare la storia orvietana dal punto di vista culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, dei beni architettonici e delle bellezze ed unicità naturali, con l’aspirazione di diventare un vero e proprio punto di riferimento nell’ambito delle rievocazioni storiche e dei parchi tematici del Centro Italia, per attrarre – nel rispetto del dato storico – gli appassionati e i cultori della materia, rivitalizzati con forme di spettacolo e di intrattenimento che siano appetibili per un pubblico di più vasto.

Finalità recepite dal pubblico. Già al debutto dello scorso anno, nell’ambito delle manifestazioni che caratterizzano il periodo delle feste religiose e della tradizione della Città di Orvieto: la “Palombella” e il Corpus Domini, “Ludi alla Fortezza” ha visto la presenza di oltre 2.000 persone solo all’interno del parco tematico della Fortezza.

“Ludi alla Fortezza” è ambientato nel XIII secolo ed ha un carattere rievocativo. Attraverso un format emozionale, vuole ridare nuova vita ad un periodo storico che tanto ha significato per Orvieto e che a distanza di secoli ancora rappresenta l’apice della sua storia.

La preparazione dell’edizione 2018 ispirata al sommo poeta Dante Alighieri ha richiesto un anno di preparazione e di coinvolgimento soprattutto delle scuole; si è da poco svolta, infatti, la premiazione del Certamen dantesco, che ha visto la partecipazione delle classi seconde e prime della scuola secondaria di primo grado Ippolito Scalza di Orvieto, Istituto comprensivo Orvieto-Montecchio.

Tanta cura perché “Ludi alla Fortezza” vuole far rivivere ai visitatori e ai residenti situazioni che li coinvolgeranno: mostre, mercati, esibizioni, spettacoli, momenti ludici e enogastronomici, conviviali, banchetti per la valorizzazione dei prodotti locali; appuntamenti culturali: attività convegnistiche, dibattiti, incontri incentrati sul periodo di riferimento della manifestazione.

Il ricco programma della manifestazione, che prevede 4 giorni di festeggiamenti tutti improntati al medioevo è stato presentato questa mattina in Comune, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno preso parte il Sindaco Giuseppe Germani, l’Assessore al Marketing territoriale e promozione, Roberta Cotigni, Matteo Papini, presidente dell’Associazione Orvieto 1264, Nicoletta De Angelis per l’Associazione Orvieto e Medioevo e Gianluca Foresi ideatore e direttore artistico del progetto e i rappresentanti delle varie associazioni che hanno intorno all’evento hanno fatto squadra con l’obiettivo di dare vita e consolidare la rete delle varie realtà associative della città e del Paese che danno forza alla storia locale e all’offerta culturale e di eventi della città.

Ludi alla Fortezza si aprirà Giovedì 14 giugno 2018 alle ore 20:30 in Piazza del Popolo con il banchetto medievale sulla base di ricette storiche e proseguirà con spettacoli e musica.

Per Venerdì 15 giugno ore 17:30 nell’Atrio del Palazzo dei Sette si terrà la lezione su Guelfi e Ghibellini – Il trionfo della fazione un approfondimento sulla Storia medievale di Orvieto con Franco Mezzanotte.

Alle 21:00, stesso luogo, sarà protagonista il Gruppo Musicale Rasna in “1328 – Ludovico il Bavaro alla conquista di Orvieto” Concerto in forma di racconto

Sabato 16 giugno alle ore 18:30 nella Sala del Governatore del Palazzo dei Sette Marco Santagata sarà impegnato in Lezioni su Dante – Nascita di un profeta.

Alla Fortezza Albornoz i giochi si apriranno alle ore 17:30. Al Corteo che farà il suo ingresso alle ore 18:00, seguirà lo Spettacolo della Compagnia d’Arme Santaccio di Chiusi (ore 18:20), Trampoli et Gaudio – Circa Teatro di Urbino (ore 18:45), L’arte della falconeria Urbeveteris Falconis (ore 19:00), gli Sbandieratori e Musici di Città della Pieve (ore 19:25) e dei Balestrieri Compagnia Porta Rocca “Palio di S. Patrizio” (ore 19:40).

Alle ore 20:00 sarà aperta la Taverna e dalle 21:30 riprenderanno gli spettacoli: Compagnia d’arme Santaccio; Rapaci Notturni – Urbeveteris Falconis (ore 21:50), S’illuminano le Bandiere – Sbandieratori di Città della Pieve (ore 22:20), Giullari del Diavolo (ore 22:45), Il Drago Bianco (l’incanto del Fuoco) ore 23:15.

Non mancheranno le Animazioni itineranti con: I giullari del diavolo, Messer Lurinetto, Circa Teatro, Compagnia dell’Ilex, Muse del Diavolo, Armati dell’Antica Marca.

Domenica 17 giugno alle ore 16:00 inizia la Corsa nel Pozzo “Palio di San Patrizio”.

I “Ludi alla Fortezza” avranno inizio alle 17:45 con l’ingresso del Corteo, quindi le esibizioni degli Sbandieratori e Musici dei Quartieri di Orvieto (ore 18:00), L’arte della falconeria “L’alto volo” Urbeveteris Falconis (ore 18:25), Le Muse del Diavolo (18:45), Homini in Arme Compagnia d’Arme Santaccio (19:00), I Giullari del Diavolo (19:20) .

La Taverna aprirà alle ore 20:00 e, a seguire, gli spettacoli: Rapaci Notturni – Urbeveteris Falconis (21:30), Spade Infuocate Compagnia d’Arme Santaccio (21:50), CircaTeatro (22:15), Muse del Diavolo e Compagnia Porta Rocca (22:30) ed Inferi – Compagnia dell’Ilex (22:45).

Anche per il pomeriggio e la serata di Domenica, ci saranno le animazioni itineranti de: L’arca di Toma, I giullari del diavolo, Messer Lurinetto, Memento Ridi, Compagnia dell’Ilex, Le Muse del Diavolo, CircaTeatro e Armati dell’Antica Marca.

share

Commenti

Stampa