Alberto Angela e Todi in onda su Raiuno con "Meraviglie, la penisola dei tesori" - Tuttoggi

Alberto Angela e Todi in onda su Raiuno con “Meraviglie, la penisola dei tesori”

Redazione

Alberto Angela e Todi in onda su Raiuno con “Meraviglie, la penisola dei tesori”

Lun, 17/01/2022 - 16:31

Condividi su:


Martedì 18 Gennaio 2021 alle 21.20 su Raiuno. Questa sarà la quarta puntata di questa edizione che sta accompagnando alla scoperta delle bellezze Italiane.

Martedì 18 gennaio in prima serata su Raiuno, torna Alberto Angela con un nuovo appuntamento di Meraviglie, la penisola dei tesori. Questa sarà la quarta puntata di questa edizione che sta accompagnando alla scoperta delle bellezze Italiane.

Una tappa importante di questa puntata sarà Todi con la sua meravigliosa piazza Del Popolo in cui regna una perfetta armonia tra palazzi laici e religiosi. A Todi prende vita con l’attore Giulio Scarpati il suo poeta speciale Jacopone, che davanti alla propria tomba, racconta le ingiustizie subite dalla Chiesa. Dall’alto scopriremo la chiesa di Santa Maria della Consolazione, un meraviglioso fiore di pietra che per la sua perfezione architettonica risulta uno dei capolavori assoluti del Rinascimento, con l’intervento progettuale del grande architetto Donato Bramante.

Angela, con le sue capacità indiscusse di storico e grande conoscitore del patrimonio artistico italiano ed internazionale ha scelto Todi come una delle Città simbolo della bellezza del nostro paese evidenziate in questo suo nuovo ciclo di puntate, offrendo ai telespettatori una spaccato significativo della storia della Città. Perfettamente contestualizzata in una serata che dedicherà altri spazi alla bellissima Umbria.

Infatti continuerà il viaggio nella nostra terra, in cui la natura asseconda l’arte con un paesaggio che è già capolavoro, in altre due Città.

Il percorso di Alberto Angela continua quindi nella Cattedrale di Spoleto con gli stupendi affreschi di Filippo Lippi. La notte spoletina vedrà quindi l’incontro con Uto Ughi, con cui Angela dialogherà sugli incanti senza confini della musica. Quindi il famoso violinista inonderà nella notte il suggestivo spazio delle note di Beethoven.

Infine sarà la bella Spello a rivelarci le sue mura romane con la monumentale bellezza della Porta Venere e poi la Cappella Baglioni, affrescata nel 1501 nella chiesa di Santa Maria Maggiore, un capolavoro assoluto del Pinturicchio,

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Lascia i tuoi dati per essere tra i primi ad avere accesso alla Nuova Versione più Facile da Leggere con Vantaggi e Opportunità esclusivi!

true Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni, nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina Policy Privacy di questo sito.

"Innovare
è inventare il domani
con quello che abbiamo oggi"

Grazie per il tuo interesse.
A breve ti invieremo una mail con maggiori informazioni per avere accesso alla nuova versione più facile da leggere con vantaggi e opportunità esclusivi!