Al via "Open Farms", giornata di studi sui disturbi dello spettro autistico - Tuttoggi

Al via “Open Farms”, giornata di studi sui disturbi dello spettro autistico

Redazione

Al via “Open Farms”, giornata di studi sui disturbi dello spettro autistico

Domani 24 gennaio alle 8,30 presso l’Archivio di Stato di Terni (palazzo Mazzancolli)
Mer, 23/01/2019 - 19:08

Condividi su:


Al via “Open Farms”, giornata di studi sui disturbi dello spettro autistico

Una giornata studio dedicata alle possibilità offerte dall’Agricoltura Sociale per la promozione di progetti innovativi dedicati alle persone con disturbi dello Spettro autistico.

L’appuntamento è per domani 24 gennaio alle 8,30 presso l’Archivio di Stato di Terni (palazzo Mazzancolli) dove, su iniziativa di CoopSociale ACTL, Cooperativa Sociale Agricola Terre Umbre, Legambiente, Angsa e USL Umbria 2, si svolgerà “OpenFarms – L’Agricoltura sociale: un modello innovativo di intervento per persone con disturbi dello Spettro autistico” a cui parteciperanno esperti del settore: se la giornata sarà aperta da Sandro Corsi – Presidente di CoopSociale ACTL – e di Paola Carnevali Valentini – Presidente Associazione ANGSA Umbria -, il professor Saverio Senni (Dipartimento DAFNE, Università della Tuscia) modererà gli interventi successivi.

Aprirà i lavori la dottoressa Antonia Tamantini, Direttrice Dipartimento Salute Mentale USL Umbria 2, che presenterà il progetto Andromeda, la promozione di un progetto di vita per le persone con Disturbi dello Spettro Autistico, seguiranno Augusto Pasini, Responsabile Servizi di Neuropsichiatria Infantile e dell’Adolescenza Azienda USL Umbria 2; Fabio Comunello – Psicologo, Psicoterapeuta, fondatore della BioFattoria Conca d’Oro (Bassano del Grappa); Andrea Tittarelli – Direttore Generale Angsa Umbria Onlus, Biancamaria Torquati – Università degli Studi di Perugia – Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali e l’agronoma Francesca Durastanti.

L’obiettivo della giornata è quello di aprire uno spazio di confronto, a partire dalle necessità del territorio ternano, che illustri percorsi e modelli che coniugano l’agricoltura con la costruzione di progetti volti alle persone con disturbi dello spettro autistico.


Condividi su:


Aggiungi un commento