Addio al dottor Luigi Panata, dedicò il suo spirito umanitario al Burkina Faso

Addio al dottor Luigi Panata, dedicò il suo spirito umanitario al Burkina Faso

Il medico eugubino aveva 70 anni, aveva fondato l’associazione ‘L’Impegno Onlus’ per aiutare la popolazione dello stato africano | Nel 2017 fu nominato da Mattarella Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana

share

La città di Gubbio (e non solo) in lutto per la morte del dottor Luigi Panata, scomparso questo notte in seguito ad una malattia. Aveva 70 anni.

Medico condotto presso la ASL Umbria 1, nel 2007, al rientro dalla sua prima missione in Burkina Faso per una campagna di vaccinazioni contro la meningite, Panata fonda l’associazione ‘L’Impegno Onlus’. Da allora aveva curato missioni per rispondere alle necessità primarie della popolazione dello stato africano: dal diritto allo studio dei bambini, alla donazione di materiali e alimenti, alla realizzazione di pozzi per l’acqua. Inoltre, con il sostegno del dottor Giovan Battista Sbordone (primario del reparto di Oculistica dell’ospedale di Città di Castello) e di una società di Gubbio, portava ogni anno in Burkina Faso una equipe di specialisti per effettuare gratuitamente visite e operazioni chirurgiche di natura oculistica a favore di bambini, adulti e anziani.

Proprio per questo suo grande impegno, nel novembre 2017, era stato nominato Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana,per la sua preziosa opera volontaria di soccorso medico e umanitario offerta da molti anni in Burkina Faso”. Il medico eugubino, 70 anni, era andato in pensione poco meno di 20 giorni fa, il 3 marzo, quando aveva festeggiato l’evento al Cva di Semonte insieme a tantissime persone. I funerali potrebbero aver luogo alla Chiesa di Semonte domenica 24 marzo alle 15.

share

Commenti

Stampa