Accoltellato per un parcheggio, per 22enne ternano domiciliari e braccialetto elettronico - Tuttoggi

Accoltellato per un parcheggio, per 22enne ternano domiciliari e braccialetto elettronico

Redazione

Accoltellato per un parcheggio, per 22enne ternano domiciliari e braccialetto elettronico

Il giovane dopo l'aggressione ai danni di un rumeno 41enne per futili motivi si era rifugiato a Todi a casa della madre | In manette per tentato omicidio | Aggiornamento
venerdì, 01/12/2017 - 16:44

Condividi su:


Accoltellato per un parcheggio, per 22enne ternano domiciliari e braccialetto elettronico

Aggiornamento alle ore 13.45 del 2 dicembre – Il giudice per le indagini preliminari di Terni Federico Bona Galvagno ha convalidato il fermo di polizia giudiziaria disposto nei confronti di un 22enne ternano accusato di tentato omicidio. Sarebbe infatti il responsabile dell’accoltellamento ai danni di un rumeno 41enne avvenuto la scorsa settimana a Terni per colpa di un parcheggio. Il gip ha anche disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari per il giovane presso un’abitazione di Todi con controllo mediante il braccialetto elettronico.


Tre coltellate alla schiena ed una all’addome per un parcheggio: è finito in manette per tentato omicidio un giovane ternano, ritenuto il responsabile dell’accoltellamento avvenuto una settimana fa in via di Porta Sant’Angelo.

A far scattare le manette ai polsi del ragazzo, un 22enne di Terni con precedenti penali per rissa, sono stati gli agenti della squadra mobile. Ad illustrare l’operazione in Questura sono stati il questore Messineo ed il dirigente della Mobile, Caldarozzi.

I fatti erano avvenuti sabato scorso, 25 novembre, poco prima delle 20. In seguito ad una lite per un parcheggio, un rumeno di 41 anni era stato colpito con quattro fendenti da un giovane armato di coltello, poi fuggito a bordo di un’autovettura. Gli agenti della Polizia di Stato, attraverso l’analisi dei dati forniti dalla motorizzazione civile e dalle parziali immagini delle telecamere presenti nella zona, sono riusciti a rintracciare un’autovettura con caratteristiche simili in un’autofficina di Todi e, da lì, sono risaliti all’aggressore che nel frattempo si era rifugiato a casa della madre proprio nella città tuderte.


Terni, follia in centro | Accoltellato per un parcheggio


Il 22enne, con precedenti penali per rissa, è stato riconosciuto sia dalla vittima, che dalla moglie, ed è stato portato dalla Polizia di Stato in carcere con l’accusa di tentato omicidio.


Condividi su:


Aggiungi un commento